Sospensione affitti nel decreto di aprile: le novità allo studio del Governo

Anna Maria D’Andrea

02/04/2020

13/04/2021 - 12:46

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Sospensione dell’affitto per commercianti ed artigiani: potrebbe rientrare nel decreto di aprile la moratoria sugli affitti annunciata dal Vice Ministro al MEF Laura Castelli. In campo anche l’estensione del bonus del 60% introdotto dal DL Cura Italia.

Sospensione affitti nel decreto di aprile: le novità allo studio del Governo

Sospensione dell’affitto per commercianti ed artigiani, con un’attenzione particolare a bar, ristoranti e pizzerie: il decreto di aprile potrebbe dare il via ad ulteriori importanti novità per i titolari di partita IVA.

Ad annunciare alcune delle misure allo studio del Governo è stato il Vice Ministro dell’Economia Laura Castelli, nel corso della trasmissione di Peter Gomez, Sono le Venti, andata in onda il 31 marzo 2020.

Si sta studiando una moratoria sugli affitti, accanto al potenziamento del bonus del 60% riconosciuto nella forma di credito d’imposta.

Sono numerose le novità fiscali allo studio nel decreto di aprile che, a seguito del decreto Cura Italia, punta a garantire maggiore liquidità ad imprese e famiglie danneggiate dall’emergenza coronavirus.

Sospensione affitti nel decreto di aprile: le novità allo studio del Governo

Il primo intervento introdotto dal decreto Cura Italia per gli affitti non è riuscito a risolvere il problema di molti artigiani e commercianti che, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno dovuto chiudere la propria attività e devono fare i conti con problemi concreti nel rispetto degli obblighi contrattuali intrapresi.

Il bonus affitti, pari al 60% del canone corrisposto ed erogato sotto forma di credito d’imposta (da utilizzare in compensazione per il pagamento di tasse ed imposte) è inoltre rivolto ad una platea risicata di partite IVA e soltanto nel caso di locazione di locali di categoria C\1.

Una misura tampone che il Governo punta ad estendere con il decreto di aprile. Tra le novità allo studio vi è una moratoria sugli affitti, una sospensione che interverrà nel rapporto contrattuale tra privati.

Il Vice Ministro dell’Economia, Laura Castelli, ribadisce la volontà e la consapevolezza del Governo di dover “fare di più”, anche in considerazione della possibile estensione delle restrizioni per specifiche attività, come bar, ristoranti e pizzerie.

Non è chiaro come potrebbe essere attuata, nella pratica, la sospensione degli affitti, se vi sarà un meccanismo di ristoro per il proprietario dell’immobile o se, semplicemente, verranno sterilizzati gli effetti previsti nel caso di mancato pagamento del canone di locazione.

Quel che è certo, ascoltando le parole del Vice Ministro Castelli, è che la misura riguarderà esclusivamente i titolari di partita IVA.

Sospensione affitto per partite IVA. Ai privati risorse per pagare le spese

La moratoria non si estenderà alle famiglie. Per i privati il decreto di aprile darà il via a nuove misure volte a garantire liquidità.

Oltre alla cassa integrazione e al sussidio di 600 euro (introdotto per partite IVA e non), tra le novità in arrivo vi è il reddito di emergenza, rivolto agli esclusi dagli attuali sussidi economici e, probabilmente, anche ai lavoratori in nero.

La scelta del Governo è quella di dare “risorse fresche alle persone”, soldi che servono a pagare le spese tra cui gli affitti.

Risponde in maniera secca Laura Castelli alla domanda posta da Peter Gomez, che evidenzia la mancanza di misure agevolative per gli inquilini. Non è attualmente in campo una sospensione degli affitti per i privati.

Bonus affitti, al vaglio l’estensione del credito d’imposta del 60%

Per quanto riguarda il bonus affitti del 60%, il decreto di aprile dovrebbe confermare l’accesso al credito d’imposta, estendendo la platea dei beneficiari.

Si ipotizza l’inclusione nella misura anche per gli immobili diversi da quelli di categoria C\1 (negozi e botteghe). Una corsia privilegiata sarà rivolta al settore del turismo, ma anche ai professionisti, con la possibilità di beneficiare del bonus del 60% anche per i canoni di locazione di alberghi, capannoni e studi professionali.

Una serie di misure che dovranno trovar conferma nel decreto economico atteso entro la metà del mese di aprile. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli.

Iscriviti alla newsletter