Scuola: data riapertura e Dad. Cosa potrebbe cambiare con il nuovo Dpcm

Teresa Maddonni

23 Novembre 2020 - 10:14

23 Novembre 2020 - 10:45

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Scuola: ancora incertezze sulla possibile data di riapertura degli istituti superiori e sulla durata del periodo di didattica a distanza alle medie nelle zone rosse. Il rientro potrebbe addirittura slittare a dopo le vacanze natalizie con il nuovo Dpcm di dicembre.

Scuola: data riapertura e Dad. Cosa potrebbe cambiare con il nuovo Dpcm

Scuola: ancora incertezze sulla data di riapertura e il ricorso alla Dad, la didattica a distanza anche alle medie. Cosa potrebbe cambiare con il nuovo Dpcm di dicembre per la scuola ancora non è chiaro e al momento siamo ancora nel campo delle ipotesi e delle proposte.

Il governo sta pensando a un nuovo Dpcm che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo 4 dicembre, dal momento che quello attualmente in vigore con le varie misure restrittive sarà valido fino al 3.

Il premier Conte sta pensando a delle misure che, in concomitanza con il periodo natalizio, evitino poi di portare una terza ondata di epidemia di Covid, misure che potranno permettere di festeggiare il Natale, ma con regole ben precise per non vanificare gli sforzi fatti fino a ora.

Resta tuttavia il nodo centrale della scuola: la ministra Azzolina da sempre preme per tornare in classe e anche l’OMS sembra darle ragione.

A oggi, con il Dpcm in vigore, tutte le scuole superiori d’Italia sono in didattica a distanza come anche le classi seconde e terze delle scuole medie.

Vediamo cosa potrebbe cambiare per la scuola con il prossimo Dpcm di dicembre.

Scuola: data riapertura superiori a gennaio con il Dpcm dicembre

La possibile data di riapertura della scuola potrebbe slittare a gennaio con il prossimo Dpcm di dicembre, sebbene la ministra Azzolina vorrebbe rientrare prima delle vacanze natalizie.

Le scuole superiori d’Italia tuttavia pare resteranno in didattica a distanza fino al 23 dicembre, giorno in cui secondo il calendario scolastico 2020-2021 dovrebbero terminare le lezioni per la pausa natalizia e poi rientrare direttamente in classe il 7 gennaio.

Sarebbe proprio quest’ultima la data di riapertura della scuola ufficiale dopo le vacanze, ma ancora non è chiaro se per i ragazzi delle superiori sarà in presenza o sempre a distanza.

Con il nuovo Dpcm di dicembre si vorrebbe scongiurare la terza ondata e non è detto che ancora una volta, in nome della sicurezza, non venga sacrificata la scuola e la didattica in presenza.

Scuola: stop Dad alle medie con il nuovo Dpcm?

Altra ipotesi per la scuola sempre in merito al nuovo Dpcm di dicembre dovrebbe riguardare le scuole medie e in particolare il ricorso alla Dad. Si penserebbe infatti di riportare in presenza anche le classi seconde e terze delle scuole medie delle zone rosse attualmente in didattica a distanza.

Non è chiaro se l’interruzione della Dad per le scuole medie in zona rossa venga fissata con il nuovo Dpcm già prima delle vacanze natalizie o comunque rimandata a gennaio.

Le posizioni sulla riapertura delle scuole superiori fanno pensare tuttavia alla possibilità che anche per le scuole medie il rientro in classe possa avvenire a gennaio. Ovviamente al momento non vi è nulla di certo, si tratta di ipotesi e solo il testo del nuovo Dpcm la prossima settimana potrebbe chiarire la questione della scuola e della data di riapertura per superiori in tutta Italia e medie nelle zone rosse. Ricordiamo che per ordinanze locali e regionali in alcune zone d’Italia sono chiuse anche scuole elementari, materne e asili nido.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories