Scadenze fiscali 2020, novità: imposte, dichiarazioni e adempimenti IVA

Nuovo calendario di scadenze fiscali nel 2020: il Decreto Fiscale e la Legge di Bilancio riscrivono i termini di alcuni importanti adempimenti, tra imposte, dichiarazioni dei redditi 730 e comunicazioni IVA.

Scadenze fiscali 2020, novità: imposte, dichiarazioni e adempimenti IVA

Scadenze fiscali 2020, novità nel Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio.

L’importante provvedimento di fine anno rivoluziona la periodicità di alcuni adempimenti, tra imposte, dichiarazioni dei redditi 730 e comunicazioni IVA.

L’obiettivo alla base delle diverse novità è semplificare e razionalizzare il copioso calendario di scadenze fiscali che, ogni anno, impegnano titolari di partita IVA, dipendenti e pensionati.

Per imprese e professionisti alcuni accenni di semplificazione fiscale si intravedono nelle nuove scadenze fiscali per l’esterometro, comunicazione IVA delle operazioni transfrontaliere, e per il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche.

Per dipendenti e pensionati è la scadenza del modello 730 a cambiare: il termine del 23 luglio viene spostato al 30 settembre, così come viene riscritto l’intero calendario degli adempimenti collegati alla dichiarazione dei redditi. In tal caso, però, le novità si applicheranno dal 2021.

Scadenze fiscali 2020, le novità: imposta di bollo a giugno e dicembre

Nel caso di importi annui inferiori a 1.000 euro, l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche dovrà essere pagata due volte all’anno, a giugno e a dicembre.

È questa una delle novità divenute ufficiali con la conversione in legge del Decreto Fiscale 2020, con l’obiettivo di snellire il calendario delle scadenze fiscali per i titolari di partita IVA.

L’obbligo di versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche avrà scadenza semestrale, per gli importi non superiori a 1.000 euro, ed il termine di pagamento sarà fissato al 16 giugno per il primo semestre e al 16 dicembre per il secondo.

Restano invece le quattro scadenze annue per le somme di importo superiore a 1.000 euro; in tal caso, il versamento dovrà essere effettuato entro il giorno 20 del mese successivo al trimestre di riferimento.

Scadenze fiscali 2020: dichiarazione dei redditi 730 al 30 settembre, ma dal 2021

Novità anche per le scadenze del modello 730, sia per le imprese che per i lavoratori dipendenti e pensionati.

Il Decreto Fiscale 2020 riscrive totalmente il calendario delle scadenze fiscali legate alla dichiarazione dei redditi, ma con decorrenza a partire dal 1° gennaio 2021. Non bisogna quindi farsi ingannare: per il 2020 resterà tutto invariato, ed il 730 dovrà essere trasmesso entro il 23 luglio.

La rivoluzione partirà dall’anno successivo, ed interesserà tutti gli adempimenti connessi alla dichiarazione dei redditi, compresa la scadenze della certificazione unica.

In primo luogo, la scadenza per l’invio della dichiarazione dei redditi viene fissata al 30 settembre. Il termine per la trasmissione delle certificazioni uniche viene differito dal 7 al 16 marzo; le nuove scadenze fiscali riguarderanno quindi anche i datori di lavoro, così come l’INPS per i pensionati.

Scadenze fiscali 2020: esterometro IVA trimestrale. Da 12 a 4 invii per le comunicazioni IVA

Semplificazione reale, e già dal 2020, per l’esterometro, la comunicazione IVA dei dati delle fatture estere rimaste fuori dall’invio in formato elettronico al SdI.

A partire dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2020, l’invio non dovrà più essere effettuato a scadenza mensile, bensì trimestrale, secondo gli stessi termini di trasmissione delle Lipe, comunicazioni liquidazioni IVA, fatta eccezione che per il secondo trimestre.

Nel dettaglio, il Decreto Legge fiscale stabilisce che la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati relativi alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato è effettuata trimestralmente entro la fine del secondo mese successivo al trimestre di riferimento.

Esterometro 2020Scadenza
Primo trimestre (gennaio-febbraio-marzo) 31 maggio
Secondo trimestre (aprile-maggio-giugno) 30 settembre
Terzo trimestre (luglio-agosto-settembre) 30 novembre
Quarto trimestre (ottobre-novembre-dicembre) 28 febbraio anno successivo

Si ricorda che nel 2019, anno d’introduzione dell’adempimento figlio della fattura elettronica, le scadenze da rispettare erano 12, una per ciascun mese. Un vero e proprio ingorgo, per il quale arriva finalmente la tanto attesa semplificazione.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Scadenze fiscali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.