Proroga scadenze fiscali: tutti gli appuntamenti rinviati nel DL Sostegni, dalla CU alle e-fatture, passando per la Riscossione

Rosaria Imparato

22/03/2021

30/04/2021 - 09:37

condividi

Proroga scadenze fiscali, quali sono le novità in arrivo col DL Sostegni? In attesa della pubblicazione in GU, il provvedimento ha confermato il rinvio della certificazione unica e dei termini per la conservazione delle fatture elettroniche. Queste proroghe si aggiungono a quelle della pace fiscale e della digital tax: di seguito una panoramica di come cambia il calendario degli appuntamenti col Fisco.

Proroga scadenze fiscali: tutti gli appuntamenti rinviati nel DL Sostegni, dalla CU alle e-fatture, passando per la Riscossione

Il decreto Sostegni ospiterà la proroga di varie scadenze fiscali: non solo il rinvio degli adempimenti legati alla Certificazione Unica, ma anche la digital tax, così come gli appuntamenti della pace fiscale e i termini per la conservazione delle fatture elettroniche relative al 2019.

Il Fisco insomma avrà un ruolo di rilievo all’interno del provvedimento economico, la cui approvazione è arrivata con il Consiglio dei Ministri del 19 marzo.

Mentre si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del provvedimento, circola il testo del decreto bollinato dalla Ragioneria di Stato. Per quanto riguarda la proroga delle scadenze fiscali, il MEF aveva già anticipato alcune notizie con dei comunicati stampa.

Proroga scadenze fiscali nel DL Sostegni: slitta la certificazione unica e il 730 precompilato

Una delle scadenze interessate dalla proroga è quella relativa alla certificazione unica: il doppio adempimento -consegna al percipiente e trasmissione all’Agenzia delle Entrate- era previsto per il 16 marzo.

Con il comunicato stampa del 13 marzo il MEF ha rinviato la scadenze al 31 marzo per entrambi gli adempimenti.

La proroga al 31 marzo 2021 è prevista anche per l’invio da parte degli enti esterni (banche, assicurazioni, enti previdenziali, amministratori di condominio, università, asili nido, veterinari, ecc.) all’Agenzia delle Entrate dei dati utili per la predisposizione della dichiarazione precompilata, che slitta al 10 maggio (invece del 30 aprile).

DL Sostegni e proroga scadenze fiscali: tre mesi in più per la consultazione delle fatture elettroniche

L’altra grande novità contenuta nel comunicato stampa MEF del 13 marzo (che fa da trailer alle misure del DL Sostegni) riguarda la proroga “postuma” dei termini per la conservazione delle fatture elettroniche relative al 2019.

Lo scopo è dare agli operatori tre mesi in più per portare in conservazione le fatture elettroniche del 2019. Si legge nel comunicato:

“La proroga in via di definizione tiene conto del fatto che l’adempimento in oggetto costituisce una novità nel panorama delle scadenze tributarie, in quanto l’obbligo di fatturazione elettronica nelle operazioni tra privati è stato introdotto a decorrere dalle operazioni effettuate il 1° gennaio 2019, per cui è la prima volta che occorre procedere alla conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche emesse e ricevute nel periodo d’imposta.”

Vengono accolte le richieste degli operatori del settore impegnati nella gestione dei numerosi adempimenti, sia quelli che riguardano le misure straordinarie legate all’emergenza sia quelle ordinarie.

CS MEF n. 49 del 13 marzo 2021
n arrivo la proroga per la conservazione delle fatture elettroniche 2019 e per la trasmissione telematica e consegna della Certificazione Unica

DL Sostegni e pace fiscale: come cambia il calendario della Riscossione

Il DL Sostegni cambia il calendario della Riscossione: il provvedimento prevede la proroga per il versamento delle rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio.

In particolare, il provvedimento si riferisce al pagamento di quanto dovuto relativamente alle rate:

  • scadute nel 2020;
  • da corrispondere il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021.

Il versamento delle suddette rate sarà considerato tempestivo e non determina l’inefficacia delle stesse definizioni se effettuato integralmente in base alle seguenti scadenze:

  • entro il 31 luglio 2021, per le rate in scadenza nel 2020;
  • entro il 30 novembre 2021, per le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio, e il 31 luglio 2021.

Digital tax 2021: le nuove date col DL Sostegni

Dal MEF è arrivato l’ennesimo rinvio anche per la digital tax, sempre cercando di giocare d’anticipo con il comunicato stampa del 9 marzo.

Il primo versamento dell’imposta sui servizi digitali andrà effettuato entro la scadenza del 16 maggio, mentre la presentazione della relativa dichiarazione è slittata al 30 giugno.

Iscriviti a Money.it