Digital tax 2021, ennesimo rinvio: le nuove scadenze per il pagamento e la dichiarazione

Rosaria Imparato

10 Marzo 2021 - 13:38

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Digital tax 2021, il comunicato stampa del MEF del 9 marzo anticipa il decreto Sostegni e fa slittare le scadenze per il pagamento e la dichiarazione da presentare relativa all’imposta sui servizi digitali: ecco le nuove date.

Digital tax 2021, ennesimo rinvio: le nuove scadenze per il pagamento e la dichiarazione

Digital tax 2021, dal MEF è arrivato l’ennesimo rinvio: con il comunicato stampa del 9 marzo sono state diffuse le nuove scadenze da tenere in considerazione.

Il primo versamento dell’imposta sui servizi digitali andrà effettuato entro la scadenza del 16 maggio, mentre la presentazione della relativa dichiarazione è slittata al 30 giugno.

Il comunicato stampa del MEF prova a giocare d’anticipo, visto che i tempi per l’approvazione del decreto Sostegni potrebbero allungarsi: l’idea è quella di evitare una proroga a ridosso della scadenza prevista, come è successo per il rinvio del pagamento delle rate della pace fiscale lo scorso 28 febbraio per il 1° marzo.

CS MEF n. 46 del 9 marzo 2021
In arrivo la modifica dei termini per i versamenti dell’imposta sui servizi digitali e per la presentazione della relativa dichiarazione

Digital tax 2021, ennesimo rinvio: le nuove scadenze per i pagamenti

La digital tax è un’imposta che si applica alla fornitura di servizi digitali. La norma è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2019, e modificata dalla manovra 2020.

Il tributo è pari al del 3% dei ricavi derivanti da determinati servizi digitali, realizzati da esercenti attività d’impresa, anche non residenti, che nel corso dell’anno solare precedente realizzano ovunque nel mondo, singolarmente o congiuntamente a livello di gruppo, ricavi globali pari ad almeno 750 milioni di euro, a condizione che abbiano conseguito almeno 5,5 milioni di euro di ricavi derivanti da determinati servizi digitali realizzati in Italia.

Le scadenze per il 2021 erano il 16 marzo 2021 per effettuare, con modello F24, il primo versamento, e il 30 aprile per la prima dichiarazione relativa al 2020.

Il comunicato stampa del MEF gioca con un settimana d’anticipo rispetto alla prima scadenza e rinvia i termini, rispettivamente al:

  • 16 maggio per il primo versamento;
  • 30 giugno per la dichiarazione.

Digital tax 2021, slittano le scadenze per il pagamento e la dichiarazione

In attesa della pubblicazione del decreto Sostegni, in cui dovrebbe confluire il rinvio delle scadenze per la web tax, ricordiamo che tutte le istruzioni per il pagamento dell’imposta si trovano nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 25 gennaio 2021.

Oltre alle istruzioni, con il suddetto provvedimento è stato approvato anche il modello da usare per la dichiarazione.

Con la stessa dichiarazione si può chiedere anche il rimborso, qualora l’imposta sia stata pagata in eccesso, oppure riportare l’eventuale credito all’anno successivo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories