Vaccini prodotti in Italia: 200 milioni di euro e Tria consulente

Violetta Silvestri

8 Marzo 2021 - 15:54

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Produzione vaccini in Italia: si fa un passo in avanti, con la nomina di Tria consulente economico e lo stanziamento di 200 milioni di euro. I dettagli dal Mise.

Vaccini prodotti in Italia: 200 milioni di euro e Tria consulente

Vaccini in Italia: la produzione industriale nazionale avanza verso un piano.

Oggi il ministero dell’Economia e dello Sviluppo, nel suo responsabile, Giorgetti, ha dato nuove indicazioni.

Arrivano milioni di euro e un consulente ad hoc per la creazione di un polo vaccinale e il dialogo in UE.

Produzione vaccini in Italia: i primi fondi

La questione della produzione dei vaccini a livello nazionale sta diventando prioritaria, in un momento assai critico con varianti Covid in diffusione e dosi di iniezione scarse.

Il ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti ha da poco firmato un decreto ministeriale per stanziare immediatamente 200 milioni di euro da investire nella ricerca e riconversione di industriale per la produzione dei vaccini.

Nello specifico, tali fondi si aggiungeranno a quelli già previsti dal Decreto Sostegni per creare un polo per la vaccinologia e farmaci biologici.

L’idea è una partnership pubblico-privata dove le industrie farmaceutiche italiane giochino un ruolo importante nell’avvio della produzione. L’obiettivo è avere un hub all’avanguardia per affrontare le epidemie.

Tria consulente economico: cosa farà?

Accanto all’erogazione dei primi fondi, è arrivata una nuova nomina.

Il Mise ha indicato Giovanni Tria come “consulente economico sul dossier vaccini per la parte che riguarda la produzione industriale nazionale e i rapporti con l’Ue.”

La nomina non ha oneri per lo Stato ma servirà ad avviare tale significativo progetto.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories