Partite IVA, mutui e bonus: si aprono i bandi per gli aiuti regionali

Rosaria Imparato

25 Gennaio 2021 - 13:49

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Partite IVA, di seguito una panoramica degli aiuti messi a disposizione dalle Regioni: tra indennità, bonus e finanziamenti per i mutui, vediamo quali sono le novità e i bandi per i lavoratori autonomi.

Partite IVA, mutui e bonus: si aprono i bandi per gli aiuti regionali

Partite IVA, dalle Regioni arrivano aiuti per i lavoratori autonomi: si aprono i bandi per accedere a bonus e sospensioni dei mutui.

Oltre ai ristori messi a disposizione dal Governo, il cui ultimo decreto della serie è atteso in Consiglio dei Ministri per l’approvazione a fine mese, i lavoratori autonomi iscritti agli Ordini possono contare sui finanziamenti messi a disposizione dalle Regioni di appartenenza.

Di seguito una panoramica degli aiuti: il consiglio è quello di controllare il sito della propria regione d’appartenenza, così da essere sempre informati su requisiti e scadenze da rispettare.

Partite IVA, mutui e bonus: si aprono i bandi per gli aiuti regionali nel Nord Italia

La Regione Piemonte ha riaperto il bando per il sostegno di professionisti e imprese che contraggono finanziamenti per la liquidità. Il budget a disposizione è 18,2 milioni, per erogare un contributo a fondo perduto fino 7.500 euro per abbattere i costi dei mutui con tetto massimo di 100.000 euro.

In Lombardia sono giorni difficili per la gestione dei dati della pandemia, nel frattempo è attesa la riapertura dello “Credito Adesso Evolution” di Finlombarda e Pirellone per fine mese.

Si tratta di 270 milioni per la liquidità destinati a professionisti: i prestiti concessi verranno calcolati tra 18.000 e 200.000 euro sui quali sarà applicato un contributo in conto interessi del 3%.

La Regione Liguria prevede la riapertura di due bandi:

  • contributi per la digitalizzazione;
  • sanificazione anti-Covid.

In totale, la Liguria mette a disposizione 10 milioni di euro.

In Veneto professionisti e PMI possono accedere al Fondo di garanzia per ottenere mutui e altri finanziamenti (il budget ammonta a 41 milioni di euro).

Il Friuli Venezia Giulia la Regione reso disponibile una serie di aiuti per i professionisti, dall’avvio dell’attività alla formazione fino alla maternità e i tirocini all’estero, senza termini per la presentazione delle domande.

Partite IVA, aiuti e bonus dalle Regioni: novità dal Centro e dal Sud Italia

In Emilia Romagna i lavoratori autonomi possono chiedere prestiti da 5.000 a 25.000 euro, garantiti al 50% e con un tasso di interesse pari a 0.

Possono essere utilizzati sia per esigenze di liquidità che per la formazione professionale o l’acquisto di strumenti.

La Regione Toscana mette a disposizione dei tirocinanti che hanno dovuto interrompere l’attività formativa causa Covid sussidi da due mensilità, parametrati in base ai giorni di interruzione.

L’Umbria mette a disposizione un’indennità da 1.500 euro: si può richiedere fino al 26 febbraio.

Al Sud invece c’è la Calabria, che offre finanziamenti agevolati per professionisti e imprese in carenza di liquidità. Si possono richiedere prestiti con tasso agevolato da 15.000 a 80.000 euro (il budget complessivo è di 40 milioni di euro).

Ultimi giorni per i lavoratori autonomi in Puglia per richiedere i 2.000 euro una tantum: la scadenza è fissata al 29 gennaio.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories