Astaldi: Tribunale vuole chiarimenti su offerta Salini Impregilo

Il Tribunale di Roma ha chiesto ad Astaldi informazioni aggiuntive sull’offerta di Salini Impregilo: l’accaduto

Astaldi: Tribunale vuole chiarimenti su offerta Salini Impregilo

Sull’offerta di Salini Impregilo per Astaldi il Tribunale di Roma vuole vederci chiaro.

Secondo le indiscrezioni riportate da diverse fonti di stampa nostrana, nella giornata di mercoledì 13 marzo i giudici hanno richiesto al general contractor romano ulteriori approfondimenti e delucidazioni sulla proposta avanzata dalla milanese a febbraio scorso.

L’offerta di Salini su Astaldi finirà nuovamente nel mirino del Tribunale, che ha cercato di fare chiarezza su alcuni punti specifici della proposta. La palla passerà ora alla romana, che dovrà occuparsi di fornire ai giudici tutta la documentazione richiesta.

Salini-Astaldi: i chiarimenti chiesti dal Tribunale

Secondo i rumor, la sezione fallimentare del Tribunale di Roma ha emesso un provvedimento interlocutorio nel quale ha evidenziato alcuni profili da considerare preliminari rispetto ai futuri rilievi sollevati in un secondo momento.

Nello specifico le richieste di chiarimento sull’offerta di Salini per Astaldi sarebbero state quattro, riguardanti:

  1. le attese sui flussi di cassa;
  2. i tempi dell’operazione
  3. il mancato lancio di un’OPA
  4. autorizzazioni/rischi in materia di antitrust.

Come ha ricordato Repubblica, entro il prossimo 31 marzo Salini Impregilo dovrà sottoscrivere con le banche e gli investitori istituzionali alcuni accordi vincolanti necessari a regolare le operazioni e a supportare la proposta concordataria di Astaldi. La milanese avrebbe già inviato le comfort letter ricevute dagli istituti di credito ai consulenti, che a loro volta le avrebbero girate all’attestatore.

Secondo le indiscrezioni, le banche starebbero spingendo per un maggior esborso di CDP necessario a portare l’aumento di capitale sopra i 225 milioni di euro. Il Tribunale di Roma ha richiesto delucidazioni proprio in merito alle risposte ricevute.

Come anticipato, la palla passerà ora nelle mani di Astaldi che dovrà chiarire ai giudici tutti gli aspetti della proposta di Salini Impregilo fornendo al Tribunale la documentazione necessaria.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Astaldi SpA

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.