Novità Brexit: speaker respinge nuovo voto

Novità Brexit: lo speaker della Camera dei Comuni respinge un nuovo voto sull’accordo entro oggi, lunedì 21 ottobre. Il piano per l’uscita dall’Unione Europea del Regno Unito si complica. Cosa succederà?

Novità Brexit: speaker respinge nuovo voto

Ultime novità Brexit: lo speaker della Camera dei Comuni respinge un nuovo voto entro oggi, lunedì 21 ottobre. Il cammino per il divorzio del Regno Unito dall’Unione Europea si fa sempre più complicato.

La ratifica dell’accordo Brexit, infatti, diventa potenzialmente pericolosa per il Premier Boris Johnson.

Mancano solo 10 giorni dalla data fissata affiché Londra lasci l’Unione. Il 31 ottobre si avvicina minato da tante incertezze. I politici britannici, infatti, sono ancora nel pieno della discussione sull’opportunità di uscire con un accordo, uscire senza un accordo o tenere un altro referendum.

Viste le ultime novità sulla Brexit dopo che lo speaker ha respinto un nuovo voto entro lunedì, cosa succederà?

Lo speaker respinge un nuovo voto: ecco le ultime novità sulla Brexit

La grande novità sulla Brexit arriva con le parole del portavoce della Camera dei Comuni del Parlamento britannico.

John Bercow ha dichiarato che un nuovo voto sul piano Johnson non sarà consentito nella giornata di lunedì, poiché l’istanza proposta per la votazione è identica a quella presentata sabato e, dunque, secondo il regolamento parlamentare, non può essere accolta per un voto nella giornata di lunedì.

Queste le parole dello speaker:

"In sintesi, la mozione di oggi è sostanzialmente la stessa di quella di sabato e la Camera dei Comuni. La mia sentenza è quindi che la mozione non sarà discussa oggi poiché sarebbe ripetitivo e disordinato farlo.

La frustrazione di Boris Johnson è stata espressa nella dichiarazione diffusa subito dopo l’annuncio dello speaker. “Bercow ha negato la chance di attuare oggi la volontà del popolo britannico.”

La Brexit del piano Johnson-UE entra in una nuova fase piena di difficoltà. Johnson sperava di ottenere i voti necessari a far passare l’accordo sabato, ma la discussione parlamentare ha dato altri risultati.

Gli oppositori al piano Brexit del Primo ministro hanno chiesto una modifica alla ratifica dell’accordo, esponendo tutto l’iter del divorzio Regno Unito-UE ad un rallentamento.

Nello specifico, ha pesato la posizione dura del ribelle ex Tory Oliver Letwin, che è riuscito a far passare un emendamento secondo il quale la ratifica dell’accordo sarà votata in Parlamento soltanto dopo aver discusso un pacchetto di leggi attuative dell’accordo.

Novità Brexit: rinvio, no-deal o approvazione?

Quali effetti avrà l’ultima novità sulla Brexit dopo che lo speaker ha negato un nuovo voto oggi alla Camera dei Comuni?

Il Primo Ministro Johnson spera ancora di rispettare la data del 31 ottobre stabilita per lasciare l’Unione Europea. I tempi per ottenere la Brexit entro fine mese, però, si sono accorciati e le possibilità che il Premier riesca ad incassare il via libera dal Parlamento stanno diventando sempre di meno. Il dibattito alla Camera dei Comuni previsto nei prossimi giorni si preannuncia animato.

A questo punto gli scenari più probabili tornano ad essere due: un rinvio della Brexit con l’accordo anche di Bruxelles che deve ancora pronunciarsi ufficialmente o un divorzio senza accordo, la cosiddetta prospettiva no-deal.

L’incertezza torna protagonista nel Regno Unito, con la sterlina sempre più in balia degli eventi.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Brexit

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \