NFT su Instagram: cosa sono, come funzionano e a cosa servono

10 Maggio 2022 - 13:54

10 Maggio 2022 - 14:02

condividi

Cosa sono gli NFT su Instagram, a cosa servono e cosa cambia per gli utenti? La società avvia i test con alcuni creator: si potrà postare e vendere NFT direttamente sulla piattaforma.

NFT su Instagram: cosa sono, come funzionano e a cosa servono

Gli NFT arrivano su Instagram. “Questa settimana iniziamo a testare i beni digitali collezionabili con alcuni creator e collezionisti statunitensi che potranno condividere NFT su Instagram”, ha fatto sapere il capo di Instagram Adam Mosseri in un video, aggiungendo che non saranno previste fee da pagare per chi posta le proprie opere artistiche digitali sulla piattaforma social.

L’integrazione degli NFT su Instagram non è una novità: l’annuncio era già stato dato a marzo da Mark Zuckerberg. Intervenuto al SXSW, noto festival di tecnologia, film e musica che si tiene ogni anno ad Austin, in Texas, il CEO di Meta aveva detto di essere al lavoro per portare gli NFT su Instagram nel breve termine. Con questa novità gli utenti saranno in grado di coniare e vendere NFT in maniera più semplice direttamente sul social, e Instagram diventerà anche un marketplace di NFT capace di competere con le più famose piattaforme come OpenSea e Binance.

Inoltre l’arrivo degli NFT su Instagram farebbe parte del più ampio disegno del colosso tech - partito dal cambio nome da Facebook Inc. a Meta - che prevede la creazione del proprio Metaverso.

Il mercato degli NFT sta diventando sempre più attraente in tutto il mondo ed è cresciuto in maniera esponenziale: nel 2021 le vendite hanno superato gli oltre $17 miliardi, registrando un +21.000% rispetto all’anno precedente. Per la prima volta è stata superata la soglia di 1 miliardo di dollari di patrimonio personale proprio grazie ai non-fungible token. I primi miliardari del settore sono Devin Finzer e Alex Atallah, i due co-fondatori di OpenSea, una delle maggiori startup di blockchain a livello internazionale.

Nel panorama social già Twitter, prima di Instagram, ha introdotto il supporto degli NFT dando la possibilità agli utenti premium di creare foto profilo NFT. Anche YouTube, come anticipato dalla CEO Susan Wojcicki, potrebbe abbracciare NFT e blockchain come mezzo per aiutare gli YouTuber a fare soldi.

Cosa sono gli NFT su Instagram

Gli NFT, acronimo di non-fungible token, sono risorse digitali uniche, verificate e interscambiabili. Un NFT viene creato o coniato da un oggetto virtuale e può rappresentare sia cose tangibili del mondo reale (es: un dipinto a olio, un paio di sneakers) che immateriali (un videogioco, un video, una GIF, un meme, un file musicale, una foto). Gli NFT funzionano su blockchain e vengono comprati generalmente in criptovaluta su piattaforme specializzate (OpenSea, Binance, Rarible...). Chi acquista un NFT ne ottiene i diritti di proprietà esclusiva. Per saperne di più leggi le nostre guide sugli NFT:

Come funzionano gli NFT su Instagram

In che modo Instagram sfrutterà gli NFT? Come funzionerà questa tecnologia sul social network e cosa potranno fare gli utenti?

Al momento la funzione è in fase di test ed è ristretta a un piccolo gruppo selezionato di creator negli Stati Uniti. In sostanza gli utenti possono creare o comprare NFT, ossia gli oggetti da collezione digitale, e condividerli su Instagram (come post, nelle Storie o nei messaggi privati), dove gli altri utenti potranno anche acquistarli. Al momento del lancio la piattaforma supporterà gli NFT creati su Ethereum e Polygon, a cui si aggiungeranno prossimamente Flow e Solana. I portafogli NFTcompatibili per l’uso saranno inizialmente Rainbow, Metamask e Trust Wallet, con Coinbase, Dapper e Phantom in arrivo.

NFT su Instagram: a cosa servono?

Gli NFT sono per Meta un tassello economico importante per la costruzione del suo metaverso, ma anche uno dei tanti esempi di tecnologie del Web3 che il colosso di Menlo Park sta esplorando per accelerare l’innovazione e l’adozione delle tecnologie AR.

Zuckerberg ha infatti dichiarato che funzionalità simili arriveranno presto su Facebook e forse su WhatsApp e Messenger in futuro, e ha aggiunto che lavorerà sugli NFT 3D per portarli su Instagram Stories utilizzando Spark AR, ossia la piattaforma di realtà aumentata di Meta.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO