Milano: dove è stata avvertita la scossa di terremoto

Marco Ciotola

17 Dicembre 2020 - 18:57

17 Dicembre 2020 - 19:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Intorno alle 17, gran parte della città di Milano ha avvertito la scossa di magnitudo 3.8. Ecco intensità e aree

Milano: dove è stata avvertita la scossa di terremoto

Intorno alle 17, gran parte della città di Milano ha avvertito la scossa di magnitudo 3.8, la più forte nella zona degli ultimi 500 anni.

La scossa è stata registrata in provincia di Milano, a circa 1 km da Trezzano sul Naviglio e con una profondità di 8 km. A confermare i dati solo pochi minuti fa l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Trezzano sul Naviglio è un comune che si trova a sud-ovest del capoluogo, dove ovviamente la scossa è stata avvertita distintamente. 

Scossa percepita soprattutto ai piani alti dei palazzi, con conseguenze alla circolazione automobilistica e ferroviaria, per ritardi fino a un’ora dei convogli Trenord nelle tratte Seregno-Milano-Albairate e Como-Chiasso-Milano.

Diversi residenti di Milano interpellati da Repubblica hanno parlato di scossa evidente, seguita da cali di corrente e interruzioni della linea internet.

Sono proprio tutti quei comuni che gravitano attorno all’epicentro ad aver avvertito più distintamente la scossa, da Corsico a Cesano Boscone, passando per Assago, Rozzano, Settimo Milanese e Bareggio.

Ma è stata percepita - seppur con minore rilievo - anche a Bergamo e Monza.

Per il momento nessun danno è stato registrato, né dalla Protezione Civile da dalle verifiche territoriali di Polizia e Carabinieri.

Argomenti

# Italia
# Milano

Iscriviti alla newsletter

Money Stories