Mercati in tilt con incertezza tech e carri armati tedeschi in arrivo?

Violetta Silvestri

25 Gennaio 2023 - 15:38

condividi

Con la stagione degli utili in corso, i segnali contrastanti dal tech Usa e la novità dei carri armati tedeschi in Ucraina, il sentiment dei mercati sta crollando. Wall Street pronta al tonfo?

Mercati in tilt con incertezza tech e carri armati tedeschi in arrivo?

Crollano i futures sulle azioni statunitensi prima che Wall Street inizi la seduta del 25 gennaio.

I recenti rapporti sugli utili di società come Microsoft Corp. hanno alimentato le preoccupazioni sulla salute delle big tech americane e gli investitori sono diventati cauti sul fatto che la decisione di Berlino di approvare la riesportazione di carri armati di fabbricazione tedesca possa provocare un’escalation nella guerra in Ucraina.

Si guarda con prudenza e preoccupazione agli utili societari della potenza americana, ma anche agli sviluppi del conflitto. La scelta, sofferta, di Scholz può inasprire un clima assai teso.

Tech e geopolitica: cosa provocherà il disastro a Wall Street?

I futures indicavano che Wall Street sta per subire una batosta, con i contratti per il Nasdaq 100 in calo di oltre l’1,61% e quelli per l’S&P 500 solo marginalmente migliori.

Il rally di due giorni del Nasdaq si è interrotto martedì, dopo che Microsoft ha avvertito del rallentamento della crescita dei ricavi nel suo business del cloud computing e anche altri nomi chiave come 3M Co. e il produttore di chip Texas Instruments Inc. hanno deluso gli investitori.

Le azioni di Microsoft e di altre società tecnologiche come Salesforce Inc., Tesla Inc. e Amazon.com sono scese tra l’1% e il 2% nel trading pre-mercato di New York.

Gli investitori ora attendono aggiornamenti da società come Tesla e IBM. Una cupa prospettiva aziendale, un’incombente recessione negli Stati Uniti e i timori di un’escalation nella guerra Ucraina-Russia stanno tutti contribuendo a un ritiro azionario, secondo Kenneth Broux, uno stratega di Società Generale.

Il mercato è decisamente preoccupato per il rallentamento della crescita degli utili, in particolare sulla tecnologia, quindi la sensazione è che il mercato voglia continuare a vendere tecnologia e dollaro, ha affermato Broux. “Ma un enorme rischio ora viene dall’ Ucraina, se si verifica un’escalation del conflitto e l’Europa viene trascinata nella guerra”.

Una fuga verso asset rifugio ha sollevato le obbligazioni, soprattutto in Europa, dove i rendimenti del debito tedesco a 10 anni sono scesi di cinque punti base. Il dollaro si è stabilizzato, con l’umore globale inasprito in seguito dell’impegno della Germania di fornire all’Ucraina più di 100 carri armati Leopard 2.

La geopolitica - e tutti i rischi legati a repentini cambiamenti di strategia dell’Occidente contro la Russia - sta dominando lo scenario economico e finanziario globale. E le premesse non sono buone.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO