Mercati emergenti, previsioni 2020: cosa aspettarsi?

Mercati emergenti, previsioni 2020: cosa aspettarsi da queste economie nel corso dei prossimi mesi?

Mercati emergenti, previsioni 2020: cosa aspettarsi?

Mercati emergenti: le previsioni 2020 sembrano ottimistiche. Il prossimo anno, infatti, è stimato in crescita per le economie in via di sviluppo, che dovrebbero continuare a creare ricchezza per gli investitori.

L’outlook è positivo secondo gli analisti. Queste nazioni sono osservate con grande interesse visto che, grazie alle loro attività economiche, dovrebbero addirittura superare gli Stati più ricchi per attrazione e guadagni nei mercati azionari.

Le performance di azioni, obbligazioni e valute dei Paesi in via di sviluppo potrebbero sorprendere il prossimo anno. Per i mercati emergenti, quindi, le previsioni 2020 lasciano intravedere scenari di ottimismo.

Mercati emergenti, previsioni 2020: un anno sorprendente?

I mercati emergenti saranno la grande sorpresa del prossimo anno. A confermare le previsioni ci sono i numeri. Dopo aver generato guadagni per un valore di 11.000 miliardi di dollari negli ultimi 10 anni, le prospettive dovrebbero essere rosee anche nel prossimo futuro per chi deciderà di investire nei titoli di queste economie.

La ricchezza totale delle nazioni in via di sviluppo in termini di azioni e obbligazioni ha ormai superato i 25.000 miliardi di dollari. Una cifra importante, che oltrepassa le economie di Stati Uniti e Germania. Sull’indice MSCI, il valore azionario di 26 nazioni considerate in via di sviluppo è aumentato di oltre 6.000 miliardi di dollari dalla fine del 2009 a oggi.

Gli indici obbligazionari di Bloomberg Barclays, che comprendono una fascia importante di economie emergenti, rivelano che dalla fine del 2009 le obbligazioni in valuta locale sono cresciute per un valore di quasi 3.000 miliardi di dollari e quelle nella moneta USA di circa 2.000 miliardi. Nello stesso periodo, i titoli scambiati in euro sono incrementati di 237 miliardi.

Secondo gli analisti, tutte le attività dei mercati emergenti - valute, azioni e obbligazioni - stanno registrando un andamento rialzista dopo aver perso terreno nel 2018.

Il rublo russo, la valuta emergente con le migliori performance quest’anno, ha superato il real brasiliano e è diventato la migliore moneta di Paesi in via di sviluppo sulla quale puntare nel 2020. L’Indonesia, invece, è stata la nazione favorita sia per le obbligazioni che per le azioni.

Uno sguardo sulle diverse aree geografiche mondiali mette in evidenza che l’Asia ha mantenuto la sua prima posizione per valutario e azionario, mentre l’America Latina, che è stata afflitta da un aumento dei disordini politici - ancora in corso - quest’anno, ha superato l’Asia per i bond.

L’Europa, il Medio Oriente e l’Africa erano le meno favorite per le obbligazioni e le azioni, ma sono salite per le valute. Le attività ad alto rendimento hanno dominato i primi posti in tutte le regioni, sottolineando la domanda continua.

In generale, gli analisti sono ottimisti sui mercati emergenti e sulle previsioni 2020. A supporto di queste economie, infatti, ci sono anche fattori basilari incoraggianti per gli investitori. Come i tassi molto bassi a livello globale, che spingeranno verso la ricerca di attività a rendimento elevato.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Mercati Emergenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.