Manovra, tutti contro Italia: ok a procedura infrazione da Consiglio economico

Cristiana Gagliarducci

30 Novembre 2018 - 08:15

condividi

Tutti contro la manovra di bilancio: i governi Ue hanno dato via libera alla procedura d’infrazione contro l’Italia. Cosa accadrà adesso?

La procedura d’infrazione si sta avvicinando, mentre la manovra pensata dall’esecutivo gialloverde sta continuando a suscitare le opposizioni dell’Europa intera.

Dopo la bocciatura definitiva della Commissione europea, l’Italia ha cercato di limare il rapporto deficit/Pil della Legge di Bilancio 2019 senza però soddisfare in pieno le richieste di Bruxelles.

Da qui la nuova reazione dell’Europa, che è tornata a scagliarsi contro la manovra italiana compiendo un nuovo passo verso la temuta procedura di infrazione: il Comitato economico e finanziario del Consiglio europeo si è espresso a favore dell’apertura dell’iter contro l’Italia.

Manovra: procedura infrazione più vicina, e ora?

Il primo passo verso la procedura di infrazione è stato quello compiuto dalla Commissione europea che lo scorso 21 novembre ha bocciato definitivamente la manovra italiana.

“La nostra analisi di oggi suggerisce che il criterio del debito deve essere considerato non rispettato. Concludiamo che l’apertura di una procedura per deficit eccessivo basata sul debito è quindi giustificata,”

aveva tuonato l’Europa in quell’occasione.

La palla è passata poi al Comitato economico e finanziario dell’Unione, organo composto dai funzionari dei ministeri dell’economia degli Stati membri e delle loro banche centrali, da membri della Commissione e dalla BCE.

L’ok del comitato ha permesso all’Europa di compiere un passo avanti verso la temuta procedura di infrazione contro l’Italia. Una scelta attesa, che ha trovato ragion d’essere nei mancati adeguamenti alle richieste di Bruxelles.

La Legge di Bilancio dovrà ora passare sotto la lente dell’Ecofin, composto dai ministri delle Finanze dell’Unione. La prossima riunione dell’organo è prevista per il 4 dicembre ma, secondo quanto emerso, la manovra italiana non sarà all’ordine del giorno.

È prevedibile che la procedura di infrazione verrà nuovamente discussa nel meeting del 19 dicembre (come anticipato giorni fa dall’Handelsblatt tedesco). La palla, infine, passerà in via definitiva all’Ecofin che si pronuncerà sulla manovra soltanto il prossimo 22 gennaio.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.