Manovra novità: le tasse nel mirino emendamenti saranno eliminate?

Manovra novità: le tasse nel mirino degli emendamenti saranno eliminate? Le proposte di modifica dei partiti sulle imposte

Manovra novità: le tasse nel mirino emendamenti saranno eliminate?

Le ultime novità sulla manovra e sulle tasse riguardano la mole di emendamenti presentati dai partiti in Commissione Bilancio al Senato. Le proposte di modifica sono indirizzate soprattutto alle spinose questioni delle imposizioni fiscali.

Ogni gruppo politico ha voluto dare la propria impronta al testo della Legge di Bilancio, specialmente dopo gli scontri interni e le critiche esterne sulle nuove imposte introdotte.

I 4.450 emendamenti, che verranno ridotti nei prossimi giorni grazie a specifiche procedure di controllo di compatibilità, potrebbero riscrivere parti significative della manovra. Soprattutto quelle inerenti le tasse tanto discusse.

Manovra novità: tasse eliminate? I correttivi sulla plastic tax

Tra le imposizioni fiscali nel mirino delle critiche c’è la tassa sulla plastica. Dopo l’aspra battaglia di Italia Viva per la sua completa eliminazione e le lamentele dell’industria di settore, attiva soprattutto al Nord, arrivano possibili modifiche.

Il pacchetto di correttivi per la plastic tax comprende, tra le altre, proposte di riformulazione da parte del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle.

I Dem hanno chiesto di ridurre l’imposizione fiscale sui prodotti in plastica a 80 centesimi, senza conteggiare i beni in materiale riciclato.

I pentastellati hanno presentato una modifica ancora più strutturata. Per il gruppo di Di Maio sono da escludere dalla nuova tassazione la categoria dei monouso prodotti con plastica biodegradabile e tutti gli oggetti che contengono il 25% o il 50% di materiale riciclato.

Nel pacchetto di correttivi targato 5 stelle, inoltre, si chiede di non tassare siringhe e altri dispositivi in plastica impiegati nel settore sanitario. È previsto anche un alleggerimento dell’imposizione fiscale del 5% sul materiale di cancelleria, come le penne.

Inoltre, tra le proposte di modifica della plastic tax spuntano anche l’idea del vuoto a rendere per i flaconi e i contenitori di uso quotidiano in plastica e un programma per incentivare i Comuni a dotarsi di eco-compattori.

Emendamenti: come potrebbe cambiare il piano tassazione

Non solo plastic tax. Nella miriade di emendamenti presentati dai partiti della maggioranza ci sono anche suggerimenti di modifica per altre imposte.

Per le auto aziendali, per esempio, il Partito Democratico propone di aumentare la tassazione solo sui veicoli nuovi. Per quanto riguarda la sugar tax, invece, il correttivo abbassa a 8 euro ad ettolitro l’imposizione prima fissata a 10 euro.

Il Movimento 5 Stelle ha presentato la proposta di riduzione dell’Iva al 10% sui profilattici e incentivi alla spesa per chi acquista filtri per l’acqua domestica.

Le prossime settimane renderanno più chiaro il contenuto della manovra. E, soprattutto, si saprà se le tasse nel mirino degli emendamenti saranno eliminate del tutto.

Il Presidente del Consiglio Conte, intanto, è tornato a difendere l’impianto della legge di Bilancio. Sui 30 miliardi della Finanziaria, secondo il governo, l’imposizione fiscale pesa solo il 5%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \