Italia, Conte temporeggia sulla lettera all’Ue: “È quasi pronta”

Giuseppe Conte prende tempo sulla lettera che la Commissione Europea attende dall’Italia.

Italia, Conte temporeggia sulla lettera all'Ue: “È quasi pronta”

La lettera è quasi pronta, la stiamo rivedendo”, ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte da La Valletta in risposta a una domanda sulla missiva che il governo intende inviare alla Commissione Europea. Quest’ultima attende ancora la posizione decisiva dell’esecutivo sulla procedura d’infrazione per debito eccessivo cui va incontro l’Italia.

Europa attende lettera dall’Italia

Conte, a Malta per la sesta conferenza sui Paesi del Sud Europa, continua a temporeggiare sulla risposta del governo attesa dalla Commissione di Jean-Claude Juncker. L’organo Ue negli ultimi tempi si era dimostrata più compiacente nei confronti dell’Italia, anche attraverso le parole di Pierre Moscovici che aveva dichiarato che “la porta è sempre aperta”. Questo, però, a patto che il nostro Paese dia risposte chiare che vadano incontro alle richieste di Bruxelles, in particolare in merito di tasse e di debito pubblico.

L’atteggiamento attendista del governo nei giorni scorsi ha visto la Commissione tornare sul piede di guerra. La posizione dei giallo-verdi è difficile, anche perché ormai è chiaro che la Lega sembra pronta a giocarsi sul tema della flat tax la tenuta della maggioranza. Oggi anche l’Eurogruppo ha dato l’ok per la procedura d’infrazione.

Conte, lettera all’Ue quasi pronta

In mattinata Conte, in arrivo all’università di Roma Tre, ha tagliato corto con i cronisti che gli facevano domande, affermando soltanto che la lettera non era ancora stata inviata. Più tardi, da Malta, il Presidente del Consiglio ha detto che la “lettera è quasi pronta” e che l’importante “sono i contenuti”.

Interrogato proprio sulla questione della flat tax, che secondo l’Ue non può combaciare con le richieste di Bruxelles, Conte ha poi detto che quello di abbassare le tasse è “un obiettivo comune a tutte le componenti del governo”. Ed essendo scritto nel contratto siglato da Movimento 5 Stelle-Lega, il governo farà “di tutto per perseguirlo. Ovviamente, tenendo i conti in ordine, questo sì”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Procedura di infrazione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.