ISA 2021, approvati 175 nuovi modelli: le novità sui dati e sul programma

Rosaria Imparato

2 Febbraio 2021 - 13:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

ISA 2021, con il provvedimento del 28 gennaio l’Agenzia delle Entrate ha approvato 175 nuovi modelli: vediamo le novità relative ai dati e al programma, che terranno in considerazione le difficoltà economiche delle partite IVA durante l’anno della pandemia.

ISA 2021, approvati 175 nuovi modelli: le novità sui dati e sul programma

ISA 2021, l’Agenzia delle Entrate ha approvato 175 nuovi modelli con il provvedimento del 28 gennaio, con novità sui dati e sul programma da utilizzare.

I nuovi modelli si riferiscono al periodo d’imposta 2020, ed è dunque necessario che tengano in considerazione le difficoltà economiche che le partite IVA hanno affrontato (e continuano ad affrontare) a causa della pandemia.

Entro il 31 gennaio 2021 i modelli, reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate, andranno inviati in via telematica con il modello Redditi 2021 da parte dei contribuenti che nello scorso anno hanno esercitato in via prevalente un’attività economica del settore dell’agricoltura, delle manifatture, dei servizi, delle attività professionali e del commercio per le quali risultano approvati gli ISA.

ISA 2021, approvati 175 nuovi modelli: le novità sui dati e sul programma

L’Agenzia delle Entrate ha approvato 175 nuovi modelli ISA con il provvedimento del 28 gennaio 2021. Tali modelli andranno inviati entro la scadenza del 31 gennaio, compilati con i dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli Indici Sintetici di affidabilità fiscale per il 2020.

Provvedimento AdE n. 27444 del 28 gennaio 2021
Individuazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale per il periodo di imposta 2021, approvazione di n. 175 modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli stessi, da utilizzare per il periodo di imposta 2020, individuazione delle modalità per l’acquisizione degli ulteriori dati necessari ai fini dell’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale per il periodo di imposta 2020 e programma delle elaborazioni degli indici sintetici di affidabilità fiscale applicabili a partire dal periodo d’imposta 2021.

Insieme al provvedimento, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato:

ULTERIORI DATI PER L’APPLICAZIONE DEGLI ISA AL PERIODO D’IMPOSTA 2021
Clicca qui per scaricare il file.
CARATTERISTICHE TECNICHE PER LA STAMPA DEI MODELLI
Clicca qui per scaricare il file.
ELEMENTI DI RISCONTRO RELATIVI ALLE DICHIARAZIONI DEI SOGGETTI DELEGANTI
Clicca qui per scaricare il file.

Per quanto riguarda l’individuazione dei dati economici, contabili e strutturali rilevanti per l’applicazione degli ISA nel 2021, il provvedimento precisa che:

“potranno essere individuati ulteriori dati e informazioni necessari per una migliore valutazione dello stato di crisi individuale correlato alla diffusione del COVID-19.”

ISA 2021, approvati 175 modelli: l’elenco dei nuovi codici ATECO e modalità di trasmissione

Dal 2021 molte altre attività economiche dovranno applicare gli ISA. Tali attività vengono individuate dall’allegato 4 del provvedimento, che contiene l’elenco dettagliato dei nuovi codici ATECO.

ELENCO ATTIVITÀ ECONOMICHE PER LE QUALI ELABORARE GLI INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITÀ FISCALE PER IL PERIODO D’IMPOSTA 2021
Clicca qui per scaricare il file.

Per quanto riguarda la trasmissione, i modelli vanno inviati telematicamente tramite i canali Entratel o Fisconline, oppure incaricando un intermediario abilitato.

Il provvedimento sottolinea che i soggetti incaricati alla trasmissione telematica che risultano già delegati all’accesso al cassetto fiscale devono comunque inviare all’Agenzia delle Entrate l’elenco dei soggetti per i quali sono richiesti i dati.

L’Agenzia in questo modo potrà verificare la sussistenza della delega. I soggetti incaricati della trasmissione telematica ma sprovvisti di delega dovranno acquisirne una, insieme a una copia del documento di identità in corso di validità del delegante (sia in formato cartaceo che in quello formato elettronico).

La delega contiene le seguenti informazioni:

  • codice fiscale e dati anagrafici/denominazione del contribuente delegante;
  • codice fiscale e dati anagrafici dell’eventuale rappresentante legale / negoziale, ovvero tutore del delegante;
  • periodo di imposta a cui si riferisce il modello ISA;
  • data di conferimento della delega.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories