La verità sull’inflazione Usa ce la dicono salari e utili. E l’unico epilogo è altro Qe

Mauro Bottarelli

10/11/2022

12/11/2022 - 12:30

condividi

Il calo nel trend dei prezzi è dovuto solo a un fattore tecnico legato alle assicurazioni sanitarie. Ma è la natura strutturale di vaso comunicante delle politiche fiscali espansive a legare le mani

La verità sull'inflazione Usa ce la dicono salari e utili. E l'unico epilogo è altro Qe

La Borsa, si sa, è diventata emotiva. Pavloviana. Quando il tuo unico driver è il denaro a pioggia delle Banche centrali e il tuo unico Dio la paura intesa come susseguirsi di crisi cicliche, i momenti di controtendenza monetaria come quello attuale spaventano. E allora si sposa l’attitudine dei soldati che, andando al fronte, cantano per esorcizzare la paura. Ogni refolo di buona notizia diviene tsunami di ottimismo.

Ecco spiegato, quindi, il perché gli indici abbiano festeggiato come non ci fosse un domani il +7,7% del CPI di ottobre, atteso a +7,9% ma soprattutto in calo dal +8,2% del settembre. Insomma, l’inflazione Usa pare aver raggiunto il picco. E, anzi, appare già in parabola discendente. Detto fatto, i futures hanno incorporato aumenti dei tassi meno drastici già a partire da dicembre, quando la possibilità di altri 75 punti base viene prezzata a un confortante 30%. E, soprattutto, si riavvicina l’ipotesi di un primo taglio, già entro la primavera 2023. [...]

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Abbonati ora

A partire da € 2,99 a settimana

​ ​

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO