In cassa integrazione si maturano le ferie?

Cassa integrazione: come funziona la maturazione di ferie, permessi, ratei tredicesima e quattordicesima e TFR. La risposta ai dubbi più comuni dei cassintegrati.

In cassa integrazione si maturano le ferie?

Anche in cassa integrazione si maturano le ferie, tuttavia ci sono alcune precisazioni da fare. I ratei di ferie e permessi sono una delle tante preoccupazioni dei lavoratori messi in cassa integrazione ordinaria e straordinaria, facciamo allora il punto della situazione.

I giorni di ferie e le ore di permesso maturano a patto che il dipendente sia stato messo dall’azienda in cassa integrazione con orario ridotto, cosa che invece non accade in regime di cassa integrazione a zero ore, ma come avremo modo di vedere ci sono delle eccezioni.

In questa guida tutte le informazioni su maturazione di ferie e dei permessi retribuiti, tredicesima e quattordicesima e TFR.

Ferie e permessi in cassa integrazione si maturano?

Per molti lavoratori il coronavirus ha significato uno stravolgimento della quotidianità: nei settori dove non è stato possibile continuare l’attività in smart working, molti dipendenti sono stati messi in cassa integrazione e hanno percepito uno stipendio inferiore a quello ordinario senza poter lavorare in fabbrica o in ufficio.

Dopo diversi mesi di stop, in vista della stagione estiva, molti si chiedono se durante la cassa integrazione ferie e permessi sono maturati secondo gli accordi contrattuali.

La risposta è sì, ma solo in caso di cassa integrazione a orario ridotto. Al contrario ferie e permessi non maturano se il dipendente è in cassa integrazione a zero ore, a meno che il periodo di astensione totale dal lavoro non sia durato meno di 15 giorni del calendario del mese di riferimento.

Quindi se la cassa integrazione a zero ore dura o è durata più del periodo indicato ferie e permessi non maturano.

Ratei tredicesima e quattordicesima durante la cassa integrazione maturano?

Le mensilità supplementari, quindi tredicesima, quattordicesima e anche quindicesima (per i fortunati che ne hanno diritto), sono comprese nel calcolo della retribuzione lorda che è alla base della determinazione del quantum il dipendente percepirà durante la cassa integrazione (precisamente l’80% della retribuzione lorda), quindi al momento della loro erogazione (dicembre per la tredicesima e luglio per la quattordicesima) i periodi in cui il dipendente è stato in cassa integrazione non vengono conteggiati.

Cassa integrazione: chi paga tredicesima e quattordicesima?

Durante la cassa integrazione matura il trattamento di fine rapporto?

Per quanto riguarda il TFR, questo matura normalmente per tutta la durata della cassa integrazione, indipendentemente dal fatto che sia a orario ridotto o a zero ore.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories