La giornata Forex del 14 febbraio: Gbp/Usd sotto pressione

Ufficio Studi Money.it

14 Febbraio 2019 - 17:51

condividi

Seduta poco mossa tra le principali valute del G10, con il Dollaro Usa in affanno per via dei dati deludenti sulle vendite al dettaglio statunitensi. Forte debolezza sulla Sterlina inglese per le incertezze derivanti dalla Brexit

I dati intraday e in tempo reale del Grafico GBP/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

La seduta di oggi sul Forex ha messo in evidenza la forza del Dollaro neozelandese, che si apprezza dello 0,46% contro il Dollaro Usa. Il biglietto verde è in affanno oggi, a causa dei dati sulle vendite al dettaglio statunitensi, ben inferiori alle attese degli analisti.

Performance delle valute del G10 contro il Dollaro Usa. Fonte: Bloomberg

I ribassi dei mercati azionari hanno fatto emergere le valute rifugio: i cambi Usd/Chf e Usd/Jpy scendono rispettivamente dello 0,20% e dello 0,26%.

Crolla la Sterlina inglese, peggiore valuta tra quelle del G10 per performance contro il Dollaro statunitense. Il ribasso dello 0,57% del Cable è da attribuirsi alla forte volatilità causata dalla Brexit, che mette sotto pressione la moneta di sua Maestà.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.