Fondo nuove competenze: novità per i lavoratori nel decreto Agosto

Fondo nuove competenze: novità per i lavoratori in arrivo nel decreto Agosto con le nuove risorse a disposizione per la formazione e non solo secondo quanto annunciato già dalla ministra Catalfo.

Fondo nuove competenze: novità per i lavoratori nel decreto Agosto

Il Fondo nuove competenze torna con il decreto Agosto, approvato dal Consiglio dei Ministri con delle novità per i lavoratori nel testo definitivo bollinato dalla Ragioneria dello Stato verso la Gazzetta Ufficiale.

Il fondo è finalizzato, a parità di salario, alla formazione dei lavoratori: una parte delle ore di lavoro sarà infatti dedicata a questo senza avere come conseguenza una diminuzione dello stipendio, ma per aiutare il rilancio delle imprese.

E proprio il decreto Rilancio ha introdotto il fondo rimpinguato con il nuovo decreto Agosto.

Ad annunciarlo era stata la stessa ministra del Lavoro Nunzia Catalfo. Vediamo quali sono le novità per i lavoratori con il Fondo nuove competenze rinnovato con il decreto Agosto.

Fondo nuove competenze: novità nel decreto Agosto

Non sono molte le novità per i lavoratori in merito al Fondo nuove competenze nel decreto Agosto se non che lo stesso viene arricchito e rifinanziato dopo quanto previsto dal decreto Rilancio.

Il testo del decreto Agosto dedica al fondo l’articolo 4 - Disposizioni in materia di Fondo Nuove Competenze che recita:

“1. All’articolo 88, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, sono apportate le seguente modificazioni:
a) le parole “per l’anno 2020”, sono sostituite dalle seguenti: “per gli anni 2020 e 2021” b) dopo la parola: “impresa” sono aggiunte le seguenti: “ovvero per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori”; c) sono aggiunte in fine le seguenti parole: “Il predetto fondo è incrementato di ulteriori 200 milioni di euro per l’anno 2020 e di ulteriori 300 milioni di euro per l’anno 2021.”

Vediamo allora cosa prevede l’articolo 88 del decreto Rilancio che quello di Agosto va a modificare; al comma 1 recita:

“1. Al fine di consentire la graduale ripresa dell’attività dopo l’emergenza epidemiologica, per l’anno 2020, i contratti collettivi di lavoro sottoscritti a livello aziendale o territoriale da associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, ovvero dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda ai sensi della normativa e degli accordi interconfederali vigenti, possono realizzare specifiche intese di rimodulazione dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa, con le quali parte dell’orario di lavoro viene finalizzato a percorsi formativi. Gli oneri relativi alle ore di formazione, comprensivi dei relativi contributi previdenziali e assistenziali, sono a carico di un apposito Fondo denominato “Fondo Nuove Competenze”, costituito presso l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro (ANPAL), nel limite di 230 milioni di euro a valere sul Programma Operativo Nazionale SPAO.”

Non solo con il decreto Agosto le risorse del Fondo nuove competenze aumentano, ma viene specificato che la rimodulazione dell’orario di lavoro, a parità di stipendio, con parte dello stesso riservato alla formazione, sarà finalizzato a favorire i percorsi di ricollocazione dei lavoratori.

Fondo nuove competenze decreto Agosto: annuncio Catalfo

Come abbiamo anticipato è stata la ministra Nunzia Catalfo stessa ad annunciare maggiori risorse al Fondo nuove competenze nel decreto Agosto. La ministra ha scritto qualche tempo fa sulla sua pagina Facebook in merito alla ripresa del lavoro in Italia:

“Servono strumenti incisivi che abbiano un impatto non solo sul presente ma anche e soprattutto sul futuro. Fra questi, il Piano nazionale per le nuove competenze al quale sto lavorando avrà un ruolo centrale. L’economista americano Lester Thurow, scomparso nel 2016, diceva che ‘l’arma competitiva del ventunesimo secolo sarà la formazione accompagnata dalle competenze della nostra forza lavoro’. Ed è proprio in questa direzione che dobbiamo viaggiare.”

E ha continuato sulle prossime novità per i lavoratori:

“Un viaggio già iniziato con il “Fondo nuove competenze” introdotto nel Decreto Rilancio, che sarà potenziato con il nuovo provvedimento che vareremo la prossima settimana, e che proseguirà con la riforma degli ammortizzatori sociali e il rilancio delle politiche attive del lavoro. A ciò verranno affiancati piani di rilancio di tutti i settori strategici del nostro sistema produttivo, investendo nel digitale, nell’economia verde, nelle grandi infrastrutture. Trasformiamo la crisi in opportunità progettando, insieme, il futuro del mercato del lavoro.”

A detta della ministra il Fondo nuove competenze con gli incentivi del decreto Agosto è solo un piccolo tassello di un progetto ancora più grande per il rilancio del mercato del lavoro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories