L’estate a Lugano è tech: lidi aperti dal 20 giugno e si prenota con un click

18 giugno 2020 - 13:11 |
3 settembre 2020 - 15:19 |

Tutto pronto per l’estate a Lugano, con i lidi aperti dal 20 giugno. Per prenotare stabilimenti ed eventi, un portale ad hoc, sul quale sono in arrivo tanti altri servizi ad alto tasso tecnologico.

L'estate a Lugano è tech: lidi aperti dal 20 giugno e si prenota con un click

Tutto pronto per l’estate a Lugano, che si appresta a riaprire al pubblico i suoi quattro lidi affacciati sul lago a partire dal 20 giugno fino al 20 settembre.

Obiettivo della città svizzera è di garantire a cittadini e turisti il rispetto del distanziamento sociale e delle norme igieniche, affinché tutti possano godersi le vacanze in sicurezza.

Alleata delle autorità scende in campo la tecnologia, con il lancio del portale ufficiale Prenota Lugano, messo a disposizione dei cittadini da un team interdisciplinare, per consentire una gestione efficiente delle prenotazioni e dell’accesso agli spazi pubblici, come le strutture balneari, e agli eventi culturali e sportivi.

Navigabile da desktop e mobile, la pagina web presto diventerà anche un’app e proporrà ulteriori novità e servizi ad alto tasso tecnologico.

Estate a Lugano: il lido si prenota online

Quest’estate, dunque, a Lugano i cittadini potranno accedere a lidi, ai musei e agli eventi estivi, prenotando comodamente con un click.

Il portale Prenota Lugano permetterà una facile lettura delle offerte disponibili quotidianamente e un accesso sicuro e controllato sia agli stabilimenti balneari della città, sia alle esposizioni previste al Museo delle Culture, al LAC e agli eventi su prenotazione programmati per il LongLake Festival 2020, la cui decima edizione è in corso fino al 30 agosto.

I cittadini e i turisti potranno verificare in tempo reale il grado di occupazione delle strutture e degli eventi comunali, potendo così prenotare e acquistare il proprio biglietto d’ingresso nella data e nell’orario disponibili, da selezionare nell’arco di due settimane. I dati degli utenti saranno conservati per 14 giorni, come richiesto dalla normativa vigente e nel rispetto della privacy, così in caso di necessità sarà possibile anche tracciare le presenze.

I vantaggi sono molteplici: garanzia di accesso alle strutture e in modalità contactless, niente viaggi a vuoto o file chilometriche sotto il sole e anche la possibilità di non portare con sé carte di credito o contante.

Il sistema del portale, infatti, offre un servizio di prenotazione e pagamento integrati, interamente controllato dal Comune, che permette di completare tutte le procedure sulla stessa piattaforma, privilegiando la fruibilità e l’accessibilità del servizio.

Il sistema si è reso necessario per gestire l’afflusso verso i 2 mila metri quadri di spiaggia a cui si affacciano gli stabilimenti lungo le coste del lago Ceresio, che solitamente possono ospitare fino a 7000 persone e che quest’anno, invece, per garantire un distanziamento di 10 metri quadri tra gli avventori, hanno ridotto la capienza a 1600 posti a Lugano, 1800 a Carona e soli 63 al Lido San Domenico e Riva Caccia. Online da ieri sera, Prenota Lugano ha raccolto nelle prime tre ore dal lancio oltre 400 richieste.

Piattaforma in evoluzione

Il portale nasce dunque per rispondere a un momento di difficoltà come quello attuale e incentivare il programma dell’estate a Lugano facilitando la vita dei cittadini. Tuttavia, il sistema è già proiettato in avanti per evolversi e cogliere nuove opportunità di applicazione anche future, con un focus sempre puntato sull’innovazione tecnologica.

Innanzitutto, intorno a metà luglio, nascerà un’apposita app che, oltre ai servizi già attivi sul portale, proporrà una serie d’interessanti aggiornamenti.

Il team interdisciplinare, che ha contribuito allo sviluppo del progetto, è coordinato da Robert Bregy, Segretario Comunale della Città di Lugano e Davide Baldi di Luxochain, azienda attiva nella creazione di certificati digitali di autenticità registrati su blockchain.

Questa tecnologia innovativa sarà implementata sulla piattaforma attraverso la realizzazione di un sistema di loyalties e reward per gli utenti.

“I cittadini avranno a disposizione una tessera digitale personale, certificata e non contraffabile grazie all’uso della blockchain, che darà diritto a sconti e offerte dapprima in tutte le strutture pubbliche, come musei e stabilimenti, e successivamente anche in quelle private come ristoranti, bar, cinema e così via”

ha spiegato a Money.it Davide Baldi.

Il Comune, inoltre, emetterà in blockchain anche dei token, che serviranno per effettuare in sicurezza i pagamenti nelle strutture convenzionate. L’utilizzo di questi ultimi potrà essere esteso anche ai turisti.

Nell’iniziativa sono state coinvolte una serie di aziende locali: la società Keros Digital, che ha messo a disposizione il sistema di pagamento, oltre alle società Temera, eccellenza nello sviluppo di soluzioni digitali, Be Positive, Differens, SafeCharge, Moresi, Advinser, SkyLabs ed altre, insieme ad importanti Associazioni e Consorzi locali come il Lugano Living Lab, lo Swiss Blockchain Consortium e Netcomm Suisse ed allo studio Cattaneo Bionda Mazzucchelli, che ha curato gli aspetti legali e di data protection.

Questo approccio pioneristico, che ha salvato l’estate a Lugano, continuerà anche in futuro ed è solo alla prima tappa di un importante percorso tecnologico. In futuro assisteremo al lancio di sempre nuovi servizi gestiti digitalmente, sia per ulteriori iniziative comunali di ampio respiro, sia in termini di concreta attenzione ai bisogni locali, di cittadini e turisti presenti sul territorio.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories