Elon Musk ammette: Tesla è quasi morta quest’anno

Le ammissioni di Elon Musk su Tesla: la società ad un passo dal baratro, ha perso soldi ad un ritmo senza precedenti

Elon Musk ammette: Tesla è quasi morta quest'anno

Tesla è quasi morta quest’anno.

A dirlo nientemeno che il suo fondatore e CEO Elon Musk, nel corso di una recente intervista.

La società ha perso soldi ad un ritmo inquietante ed è stata ad un passo dal baratro prima di raggiungere gli obiettivi di produzione legati alla Model 3.

Per dirla con le stesse parole di Musk, Tesla ha fronteggiato una seria minaccia di morte a causa del citato modello.

“Se non fossimo riusciti a risolvere questi problemi nell’arco di breve temo saremmo sicuramente morti. Ed è stato davvero difficile risolverli. ”

Più e più volte la Model 3 ha suscitato qualche perplessità alla luce dei problemi causati alla società di Elon Musk. In molti hanno stimato un prossimo fallimento di Tesla che, almeno per il momento, pare scongiurato.

La prima parte dell’anno non è stata clemente con l’innovativa azienda che ha messo a segno perdite eclatanti, tanto da portare a teorizzare la bancarotta per l’estate del 2019.

Sul fronte azionario la quotazione di Tesla ha viaggiato sulle montagne russe. Il primo grande tonfo si è verificato tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, quando il titolo è arrivato a toccare i $252 dollari circa.

Poi di nuovo il recupero, che ha portato Tesla sui massimi di agosto, oltre i $379. Da quel momento in poi il titolo ha fronteggiato una nuova fase di debolezza e si è inabissato su quota $250 prima di ritrovare i $300 tra fine ottobre e inizio novembre. Ad oggi, dopo lo scampato pericolo di morte, le azioni Tesla stanno viaggiando sui $325 (chiusura di venerdì 23 novembre).

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Elon Musk

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \