Digital tax 2021, pronti i codici tributo per il pagamento dell’imposta sui servizi digitali

Rosaria Imparato

01/03/2021

12/04/2021 - 14:11

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Digital tax 2021, con la risoluzione n. 14/E del 1° marzo 2021 l’Agenzia delle Entrate ha istituito tre codici tributo per il versamento dell’imposta sui servizi digitali. Di seguito le istruzioni per la compilazione del modello F24.

Digital tax 2021, pronti i codici tributo per il pagamento dell'imposta sui servizi digitali

Digital tax 2021, l’Agenzia delle Entrate ha istituito tre codici tributo per il versamento dell’imposta sui servizi digitali con la risoluzione n. 14 del 1° marzo.

Si tratta di un’imposta sulla fornitura di servizi digitali introdotta dalla Legge di bilancio 2019 e modificata dalla manovra successiva.

Due le scadenze da tenere in considerazione per il 2021: una è il 16 marzo, data entro cui effettuare il primo versamento. La seconda è il 30 aprile, termine ultimo per inviare la dichiarazione relativa al 2020.

Digital tax 2021, pronti i codici tributo per il pagamento dell’imposta sui servizi digitali

La digital tax ammonta al 3% dei ricavi derivanti da determinati servizi digitali, realizzati da esercenti attività d’impresa, anche non residenti, che nel corso dell’anno solare precedente realizzano ovunque nel mondo, singolarmente o congiuntamente a livello di gruppo, ricavi globali pari ad almeno 750 milioni di euro, a condizione che abbiano conseguito almeno 5,5 milioni di euro di ricavi derivanti da determinati servizi digitali realizzati in Italia.

Con la risoluzione n. 14/E del 1° marzo l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo da utilizzare nel modello F24 per il pagamento dell’imposta.

Risoluzione AdE n. 14/E del 1° marzo 2021
Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite modello F24, dell’imposta sui servizi digitali, di cui all’articolo 1, commi da 35 a 50, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e successive modificazioni

I codici tributo da utilizzare per il versamento dell’imposta, con eventuali interessi e sanzioni dovute in caso ravvedimento, sono i seguenti:

  • 2700” denominato “IMPOSTA SUI SERVIZI DIGITALI – articolo 1, commi da 35 a 50, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e s.m.”;
  • 2701” denominato “IMPOSTA SUI SERVIZI DIGITALI – articolo 1, commi da 35 a 50, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e s.m. - INTERESSI”;
  • 2702” denominato “IMPOSTA SUI SERVIZI DIGITALI – articolo 1, commi da 35 a 50, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, e s.m. - SANZIONE”.

Digital tax 2021, come compilare il modello F24 per il versamento dell’imposta sui servizi digitali

In sede di compilazione del modello di pagamento F24 i codici tributo sono esposti nella sezione “Erario”, in corrispondenza esclusivamente delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, specificando nel campo “anno di riferimento” l’anno d’imposta cui si riferisce il versamento, nel formato “AAAA”.

Se è il rappresentante fiscale del soggetto passivo dell’imposta a effettuare il pagamento, ovvero dalla società designata dal soggetto passivo, nella sezione “CONTRIBUENTE” del modello F24 dovranno essere indicati:

  • nel campo “CODICE FISCALE”, il codice fiscale del soggetto passivo;
  • nel campo “CODICE FISCALE del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare”, il codice fiscale del rappresentante fiscale o della società designata che effettua il pagamento, titolare del conto di addebito;
  • nel campo “codice identificativo”, il codice “72”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories