Dazi USA-Europa novità: tariffe fino al 100% in arrivo?

Dazi USA-Europa: la novità potrebbe essere l’aumento delle tariffe al 100%. Spunta anche una nuova lista di merci da tassare. I dettagli

Dazi USA-Europa novità: tariffe fino al 100% in arrivo?

Dazi USA-Europa novità: si aggrava la minaccia degli Stati Uniti per i beni provenienti dal nostro continente. Le ultime dichiarazioni trapelate dall’Ufficio commerciale USA di due giorni fa, infatti, hanno lasciato intendere possibili sviluppi negativi.

La vicenda delle tariffe sulle merci europee esportate è scoppiata a seguito della controversia sugli aiuti di Stato alla compagnia aerea Airbus, che avrebbero danneggiato la statunitense Boeing.

Dopo il via libera dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, l’amministrazione Trump ha minacciato ritorsioni con tariffe, che potrebbero colpire anche l’Italia. L’esistenza di una nuova lista di prodotti da colpire e l’estensione della tassa al 100% ha riaperto in questi giorni il caso dei dazi USA-Europa.

Dazi USA-Europa: nuove merci nel mirino e tariffe fino al 100%. I dettagli

Gli Stati Uniti stanno valutando la possibilità di introdurre tariffe fino al 100% su prodotti europei che l’amministrazione Trump aveva precedentemente escluso dai dazi.

L’Ufficio del Commercio USA giovedì ha pubblicato un elenco di prodotti che potrebbero rientrare nella politica tariffaria contro l’Europa. L’obiettivo è colpire settori chiave dell’economia del continente. Nel mirino della tassazione statunitense potrebbero finire i coltelli tedeschi, i filetti di pesce portoghese, l’olio di oliva spagnolo, gli alcolici come whisky e cognac e i formaggi francesi.

Parigi, tra l’altro, è considerata il nemico commerciale numero uno da Trump, che non ha risparmiato minacce tariffarie a Macron una decina di giorni fa.

Inoltre, l’intenzione dell’amministrazione repubblicana sarebbe di aumentare fino al 100% le tariffe già imposte ad ottobre. Nello specifico si tratterebbe delle tasse del 10% sui grandi aeromobili civili e quelle del 25% sui prodotti agricoli.

La strategia tariffaria di Trump

La politica del Presidente Donald Trump sembra ormai orientata al protezionismo. Oltre alla guerra commerciale con la Cina, infatti, la strategia dei dazi USA sta colpendo vari fronti. Per questo quello dell’amministrazione Trump sembra un piano ben studiato.

L’uso di tariffe, quote, tasse è stato finalizzato alla riduzione del deficit commerciale secondo alcuni analisti. In questa ottica rientrerebbero anche l’accordo storico con Messico e Canada e, appunto, la battaglia tariffaria europea.

Ulteriori sviluppi sulla nuova minaccia dei dazi USA-Europa dovrebbero verificarsi entro metà gennaio. I Paesi del nostro continente, e i mercati, restano in attesa di capire.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Dazi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.