Crisi Astaldi: spunta ipotesi CDP. Oggi la pronuncia del Tribunale

La crisi di Astaldi richiederà l’intervento di CDP? Oggi la pronuncia del Tribunale sul destino della quotata di Piazza Affari

Crisi Astaldi: spunta ipotesi CDP. Oggi la pronuncia del Tribunale

La crisi di Astaldi si avvicina alle battute finali.

Nella giornata di oggi, mercoledì 17 ottobre, il Tribunale si pronuncerà finalmente sulla richiesta di concordato in bianco avanzata dalla quotata di Piazza Affari qualche settimana fa.

Le prossime ore si riveleranno fondamentali per la risoluzione (o per un peggioramento) della crisi di Astaldi. Nella partita, nel frattempo, accanto all’ipotesi di salvataggio da parte di Salini Impregilo è spuntata anche quella di un intervento di Cassa Depositi e Prestiti. Ancora una volta quindi le azioni Astaldi finiranno nel mirino degli osservatori di Borsa Italiana.

Crisi Astaldi: l’ipotesi CDP

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, sarebbero due le ipotesi che Cassa Depositi e Prestiti potrebbe prendere in considerazione per intervenire nella delicata situazione di Astaldi.

  1. L’ingresso diretto di CDP nel capitale della società romana, nella quale la partecipata statale entrerebbe già con una quota importante.
  2. L’ingresso indiretto, che avverrebbe tramite l’acquisto (da parte di CDP) di una partecipazione in una newco creata da Salini Impregilo, necessaria a rilevare le attività di Astaldi.

Nessuna delle due ipotesi, si legge nelle pagine de Il Sole 24 Ore, sarebbe però stata proposta ufficialmente a Salini.

Giornata campale: parola ai giudici

La giornata di oggi risulterà campale per la quotata di Piazza Affari. Nelle prossime ore arriverà la tanto attesa, quanto temuta, pronuncia giudiziaria sulla richiesta di concordato avanzata circa due settimane fa. Una richiesta, ricordiamo, che ha accentuato la crisi di Astaldi ed ha imposto al titolo di bruciare più di 40 punti percentuali a Piazza Affari.

In attesa della pronuncia le banche creditrici si sono già mosse per scegliere sia un advisor finanziario sia un consulente legale in grado di rappresentare i loro interessi nella delicata partita per il salvataggio della società.

Ancora nel bel mezzo di una preoccupante crisi, le azioni Astaldi hanno reagito all’ipotesi di intervento di CDP con ribassi tali da richiedere la sospensione del titolo nella prima ora di contrattazioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Astaldi SpA

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.