Coronavirus, UE trema: patto di stabilità sospeso?

A causa del coronavirus il patto di stabilità UE potrebbe essere sospeso. Le ultime notizie

Coronavirus, UE trema: patto di stabilità sospeso?

Il coronavirus potrebbe portare l’UE a sospendere il Patto di stabilità.

Un’ipotesi circolata nelle ultime ore su numerosi quotidiani nazionali e della quale si discuterà probabilmente in previsione dell’Eurogruppo previsto per la giornata di lunedì 16 marzo.

La citata sospensione del Patto di stabilità potrebbe garantire ai governi del Vecchio Continente margini di flessibilità più ampi e dunque più possibilità di fronteggiare il coronavirus senza particolari vincoli di sorta. Ma andiamo per ordine.

Coronavirus: sospensione patto stabilità. Le ultime notizie

Secondo diverse fonti di stampa, nella prima giornata della nuova settimana l’esecutivo comunitario proporrà in sede di Eurogruppo la sospensione del Patto di stabilità viste le eccezionali circostanze determinate dal coronavirus.

L’epidemia partita dalla Cina si è progressivamente diffusa al resto del mondo e si è pian piano trasformata in una vera e propria pandemia. Il suo impatto, sia umano che economico, è stato dirompente.

Le banche centrali di tutto il globo hanno iniziato ad agire. La Fed e la BoE ad esempio hanno tagliato a sorpresa i tassi di interesse mentre la BCE ha incrementato il QE e dato il via a nuove TLTRO.

I mercati, però, hanno continuato a bruciare miliardi e miliardi di dollari. Per tutti questi motivi, l’intera UE potrebbe ora intervenire sospendendo il Patto di stabilità e garantendo così maggiore flessibilità ai singoli Paesi.

Già nella giornata di domani, ha riportato Il Sole 24 Ore, e su proposta della direzione generale degli Affari economici e finanziari dell’esecutivo comunitario, un collegio dei commissari si riunirà in teleconferenza per discutere le comunicazioni da inviare lunedì all’Eurogruppo.

A quest’ultimo verrà probabilmente chiesto di scorporare dal calcolo del deficit tutti i soldi utilizzati per far fronte all’emergenza coronavirus. Il tutto sulla base del regolamento europeo n.1467 del 1997, secondo cui:

“Il superamento del valore di riferimento per il disavanzo pubblico è considerato eccezionale e temporaneo, qualora sia determinato da un evento inconsueto non soggetto al controllo dello Stato membro interessato ed abbia rilevanti ripercussioni sulla situazione finanziaria della pubblica amministrazione oppure nel caso sia determinato da una grave recessione economica”.

L’eventuale sospensione del Patto di stabilità, dunque, verrà discussa non prima di lunedì. L’emergenza coronavirus, nel frattempo, continuerà ad essere attentamente monitorata.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.