Fondo perduto, in arrivo altri 372mila pagamenti tra bonifici e crediti d’imposta

Rosaria Imparato

26 Aprile 2021 - 11:48

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nuovi pagamenti in arrivo per i beneficiari dei contributi a fondo perduto del DL Sostegni: con il comunicato stampa del 24 aprile, l’Agenzia delle Entrate informa che sono stati inviati altri 372mila erogazioni tra bonifici su conto corrente e crediti d’imposta riconosciuti.

Fondo perduto, in arrivo altri 372mila pagamenti tra bonifici e crediti d'imposta

Pagamenti fondo perduto, nuova tranche di contributi in arrivo per oltre un milione di aziende e lavoratori autonomi.

L’Agenzia delle Entrate fa il punto della situazione dei pagamenti del DL Sostegni con il comunicato stampa del 24 aprile: sono stati erogati, finora, più di 4 miliardi di euro.

Con la terza mandata sono stati inviati altri 372mila pagamenti, tra bonifici sul conto corrente dei richiedenti e crediti d’imposta riconosciuti.

Fondo perduto, in arrivo altri 372mila pagamenti tra bonifici e crediti d’imposta

Continuano a pieno ritmo i pagamenti dei contributi a fondo perduto del DL Sostegni.

Le erogazioni vengono gestite dall’Agenzia delle Entrate, che con il comunicato stampa del 24 aprile mette informa che sono stati inviati complessivamente 4.067.905.221 euro, di cui:

  • 3.945.709.195 con accredito diretto sul conto corrente dei beneficiari;
  • 122.196.026 euro sono riconosciuti come crediti d’imposta, da usare in compensazione.

I 372mila mandati di pagamento di venerdì 24 aprile si vanno a sommare a quelli dell’8 aprile: in totale, i beneficiari dei contributi a fondo perduto salgono a 1 milione e 400mila.

CS AdE 24 aprile 2021
Contributi del Decreto Sostegni: superati i 4 miliardi di euro erogati dalle Entrate. Partiti 1 milione e 400mila bonifici a favore di aziende e lavoratori autonomi

Fondo perduto decreto Sostegni, domanda fino al 28 maggio 2021

Mentre l’Agenzia delle Entrate continua con l’erogazione dei contributi, ricordiamo che è possibile presentare istanza fino al 28 maggio 2021.

Possono fare domanda i titolari di partita IVA con ricavi e compensi nel 2019 fino a 10 milioni di euro, che hanno subìto un calo dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del 2020 almeno del 30% rispetto al 2019.

Il contributo spetta anche in assenza del requisito del calo di fatturato/corrispettivi per i soggetti che hanno attivato la partita IVA a partire dal 1° gennaio 2019, ma rimane valido il limite di ricavi e compensi entro i 10 milioni di euro.

Iscriviti alla newsletter