Cassa integrazione: cosa fare se i soldi ancora non arrivano

Cassa integrazione: cosa fare se i soldi ancora non arrivano? Tra continue proroghe e nuove disposizioni normative sono molti i lavoratori che lamentano pagamenti mai arrivati o comunque in ritardo.

Cassa integrazione: cosa fare se i soldi ancora non arrivano

Cassa integrazione: cosa fare se i soldi non arrivano? Cosa fare se i pagamenti della cassa integrazione sono in ritardo per alcune mensilità? Cerchiamo di rispondere a questi quesiti dal momento che sono moltissimi i lavoratori ancora in attesa.

Molti addirittura testimoniano di non aver ricevuto alcun soldo della cassa integrazione e di essere in attesa da marzo, da quando la misura per l’emergenza è stata introdotta con il decreto Cura Italia.

Da allora la cassa integrazione è stata prorogata per in totale di 18 settimane con il decreto Rilancio fino alle ultime novità del decreto Agosto, per il quale tra le altre cose i Consulenti del Lavoro hanno chiesto una modifica.

La proroga del decreto Agosto introduce 18 settimane da utilizzare entro il 31 dicembre 2020 a decorrere dal 13 luglio, anche se a oggi c’è chi ancora non ha ottenuto i soldi della cassa integrazione per alcune mensilità. Vediamo cosa fare se i soldi della cassa integrazione ancora non arrivano soffermandoci prima sugli ultimi numeri disponibili.

Cassa integrazione: i soldi ancora non arrivano. I numeri

Per la cassa integrazione i soldi ancora non arrivano per qualcuno. Non sono poche le testimonianze, anche nei vari gruppi Facebook, di lavoratori che a oggi ancora non hanno visto un centesimo di cassa integrazione, mentre il governo ha da poco previsto la proroga.

Nella relazione tecnica che ha accompagnato il decreto Agosto n.104/2020 si legge che restano ancora 102mila dipendenti che attendono la cassa integrazione di maggio. A questi ne vanno aggiunti 540mila che attendono le mensilità di giugno e luglio, per un totale appunto di 642mila pagamenti in sospeso.

Sono dati questi relativi a venti giorni fa e sempre a quella data pare che vi fossero 151mila domande ancora in giacenza, per un totale di 2 milioni di lavoratori interessati. A oggi, sebbene speriamo e immaginiamo che i numeri siano scesi, restano comunque moltissimi coloro che lamentano pagamenti in ritardo della cassa integrazione e che si chiedono cosa fare.

Cassa integrazione: cosa fare se i soldi ancora non arrivano?

Se i soldi della cassa integrazione ancora non arrivano cosa fare? Una delle prime azioni che i lavoratori, anche tramite il datore di lavoro che è colui che invia i modelli SR41, possono fare è chiedere chiarimenti a INPS tramite gli uffici territorialmente competenti. Ovviamente non è detto che questi in tempi celeri riescano a dare la giusta risposta.

Contattare tuttavia la propria sede INPS, anche se può risultare un procedimento assai lungo, è comunque sempre necessario per capire se sono presenti errori nella domanda presentata.

In ogni caso è INPS a dare comunicazione al datore di lavoro interessato degli errori eventualmente da correggere. Lo stesso, ricevutala, ha tempo 30 giorni dalla comunicazione per presentare la domanda di cassa integrazione nelle modalità corrette indipendentemente dal periodo di riferimento.

Se non vi sono errori e non arrivano comunicazioni alcune da INPS, come è accaduto, i beneficiari della cassa integrazione devono semplicemente aspettare il giorno fortunato in cui arriveranno i soldi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories