Cartelle esattoriali, nuovo stop del Fisco fino al 30 aprile col Decreto Sostegno? Novità dalla Riscossione

Rosaria Imparato

03/03/2021

13/07/2021 - 13:12

condividi

Cartelle esattoriali, il decreto Sostegno è ricco di novità per la Riscossione: previsto un nuovo stop fino al 30 aprile 2021, sia per l’invio di nuovi atti che per il pagamento delle rate del saldo e stralcio e della rottamazione. Previsto infine lo stralcio delle cartelle sotto i 5.000 euro: tutte le novità in arrivo.

Cartelle esattoriali, nuovo stop del Fisco fino al 30 aprile col Decreto Sostegno? Novità dalla Riscossione

Cartelle esattoriali, il decreto Sostegno dovrebbe contenere un nuovo stop per la Riscossione fino al 30 aprile 2021.

Dovrebbe essere sospeso l’invio delle nuove cartelle e il pagamento delle rate di saldo e stralcio e rottamazione ter.

Ma le novità non finiscono qui: il nuovo provvedimento economico, atteso ormai a breve e di cui gira una bozza tra i Ministeri, dovrebbe contenere anche lo stralcio delle cartelle sotto i 5.000 euro.

Cartelle esattoriali, nuovo stop del Fisco fino al 30 aprile col Decreto Sostegno? Novità dalla Riscossione

Ci sarà ampio spazio per il Fisco nel decreto Sostegno. Una parte in particolare, secondo le anticipazioni del Sole 24 Ore, sarà dedicata ad un nuovo stop della Riscossione.

In particolare si dovrebbe fermare l’invio delle nuove cartelle esattoriali fino al 30 aprile 2021.

Lo stop del Fisco si estende anche al pagamento delle rate della pace fiscale. Ricordiamo che una proroga è arrivata in extremis il 28 febbraio e annunciata con il comunicato stampa n. 36 del MEF e che riguarda le rate di rottamazione e saldo e stralcio delle cartelle.

Queste anticipazioni andrebbero a colmare il vuoto lasciato in sospeso dal comunicato stampa del MEF, visto che la proroga dei termini delle rate del 2020 ancora non versate e della prima rata del 2021 della rottamazione-ter è stata annunciata senza una data.

Decreto Sostegno, stralcio delle cartelle sotto i 5.000 euro in arrivo?

Il decreto Sostegno dovrebbe contenere anche altre novità in materia di Riscossione.

In particolare, si prospetta lo stralcio per le cartelle sotto i 5.000 euro, comprensivo di sanzioni e interessi. Lo stralcio sarebbe dedicato alle cartelle emesse dal 2000 al 2015.

In totale, si tratterebbe di circa 60 milioni di cartelle, per un costo di 1 miliardo nel 2021 e 1 miliardo nel 2022.

Iscriviti a Money.it