Cambio euro dollaro: perché il rialzo è destinato a continuare

Cambio euro dollaro: le previsioni di Banca Lombard Odier intravedono un andamento ancora al rialzo, seppure con guadagni moderati.

Cambio euro dollaro: perché il rialzo è destinato a continuare

Il cambio euro dollaro è visto potenzialmente al rialzo nelle previsioni di Banca Lombard Odier.

L’analisi suggerisce, però, il proseguimento di un apprezzamento moderato della moneta unica, con il rafforzamento che potrebbe essere ostacolato da alcuni fattori di rischio.

L’euro continuerà a guadagnare sul dollaro quindi, ma con un ritmo rallentato: cosa aspettarsi prossimamente?

Cambio euro dollaro: i motivi della salita

La performance dell’euro sul dollaro è stata degna di nota negli ultimi mesi, con un incremento del 10% da fine maggio e lasciando intravedere ancora potenzialità al rialzo.

Secondo l’analisi della banca di investimento, per comprendere lo slancio dell’euro sul dollaro occorre innanzitutto focalizzarsi sul deprezzamento del biglietto verde.

Il calo del dollaro non si è del tutto esaurito, soprattutto considerando che l’indice ponderato del commercio (l’indice che misura il valore del dollaro statunitense rispetto alle valute di 26 Paesi con i quali gli USA intrattengono maggiori relazioni commerciali) è sottoposto ancora a pressioni al ribasso.

Sono almeno tre i fattori che suggeriscono tale previsione di persistente debolezza del dollaro:

  • la politica della Fed sui tassi di interesse bassi nel lungo periodo;
  • l’incertezza sulla ripresa economica globale;
  • una possibile vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali USA.

Da sottolineare, inoltre, che il crollo dei rendimenti reali (il rendimento nominale meno il tasso di inflazione) dei Treasury USA a 10 anni ha finora sostenuto il cambio euro dollaro e nel breve periodo tale supporto dovrebbe essere confermato, visto anche l’annunciato cambio di passo della Fed sul target di inflazione.

Il ribasso dei rendimenti reali statunitensi ha sostenuto il rialzo del cambio euro dollaro

L’apprezzamento dell’euro ha certamente approfittato della rinnovata fiducia nei confronti dell’Unione Europea, galvanizzata dall’intesa sul Recovery Fund. Il cambio ha già ricevuto una spinta al rialzo, sebbene non sia prevedibile un vero e proprio rally dell’euro sul dollaro nel breve periodo al momento della consegna dei fondi.

L’unità dell’UE ne è uscita rafforzata, evitando l’aumento del premio di rischio di ridenominazione. Inoltre, nel medio e lungo periodo questo clima di maggiore fiducia verso l’UE potrebbe sostenere il cambio, grazie ad un miglior sentiment di mercato e una ripresa dei flussi di capitale in entrate nell’area economica.

Storicamente, i flussi di portafoglio all’interno dell’unione monetaria sostengono l’euro

L’analisi sottolinea, inoltre, il forte aumento del posizionamento long sull’euro, il che nel breve termine potrebbe innescare alcune prese di profitto.
Tale elemento suggerisce un possibile rallentamento della salita della moneta unica contro il biglietto verde.

Gli speculatori hanno aumentato il posizionamento long sull’EUR contro l’USD

I fattori ribassisti per l’EUR-USD

L’indice dell’euro ponderato per il commercio ha registrato un rialzo pari al +5,5% da inizio anno. Un trend che potrebbe richiamare l’attenzione della BCE e spingerla ad usare l’arma della retorica per porre dei limiti all’apprezzamento dell’euro nel breve periodo.

Inoltre, i rendimenti dei Treasury sono scesi a livelli eccezionalmente bassi, il che aumenta la probabilità di una piccola inversione di tendenza nei prossimi mesi e, di conseguenza, potrebbe costituire un fattore ribassista per la moneta europea.

Il cambio euro dollaro, inoltre, potrebbe abbandonare il trend rialzista e inaugurare una nuova fase ribassista sulla scia dei seguenti fattori:

  • l’incertezza della ripresa economica globale;
  • un aumento dei contagi con necessari nuovi lockdown;
  • il sostegno della BCE per un tasso di cambio più debole (ipotesi improbabile secondo la banca di investimento).

Per questi motivi la Banca Lombard Odiert ha deciso di procedere con un parziale profit taking degli asset nel portafoglio EURUSD.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories