La Brexit non ferma questo brand italiano: +46% di vendite in UK

Violetta Silvestri

19 Marzo 2021 - 15:34

condividi
Facebook
twitter whatsapp

C’è un marchio italiano che va a gonfie vele nel Regno Unito, nonostante Brexit e Covid: il settore alimentare nazionale premiato con i dati di questo brand.

La Brexit non ferma questo brand italiano: +46% di vendite in UK

Brexit e vendite italiane in Regno Unito: ci sono anche store di successo.

Se è vero infatti che il mix Covid e divorzio dall’UE di Londra ha generato effetti non positivi sul flusso di merci e sugli incassi dei prodotti stranieri in Regno Unito, c’è un marchio italiano che ha fatturato il 46% nella seconda parte nel 2020.

Il settore agroalimentare resta cruciale per il commercio estero del Belpaese: quale brand ha mantenuto alto il Made in Italy, nonostante la Brexit?

Il pomodoro italiano a ruba tra gli inglesi: i dati

Il brand è Cirio, storica etichette delle conserve italiane, e la performance delle vendite in Regno Unito è degna di nota, considerando gli ostacoli Brexit e Covid.

La nota marca di pomodoro, infatti, ha registrato un balzo del 46% di fatturato nel secondo semestre 2020.

Questo significa, come ha spiegato Diego Pariotti, direttore commerciale estero di Conserve Italia, che non c’è stato soltanto il panic buying dell’era pandemica. Piuttosto, i consumatori del Regno Unito hanno scelto la passata italiana come conferma di una preferenza, non solo per necessità.

La notizia ha spazzato i timori di un effetto Brexit sui prezzi più elevati delle marche straniere. Cirio, comunque, rappresenta il 10% del mercato di pomodori nella nazione inglese ed è incontrastato il marchio più venduto in Regno Unito.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories