Bonus luce 2017 disabili: chi ne ha diritto? Domanda, importo e regole

icon calendar icon person
Bonus luce 2017 disabili: chi ne ha diritto? Domanda, importo e regole

Bonus luce 2017 anche per le persone disabili. Quali sono i soggetti che ne hanno diritto e quali le regole e l’importo per richiederlo? Ecco tutte le indicazioni utili per presentare domanda.

Bonus luce 2017 anche per i disabili. Non si tratta di una notizia nuova ma con la riapertura delle domande per ricevere le agevolazioni sulla bolletta elettrica è bene specificare quali sono le regole, l’importo e chi ha diritto allo sconto sulla fornitura di luce ed elettricità.

Il bonus luce 2017 per disabili, in cosa consiste? Una domanda che sono in molti a porsi, tenendo conto che l’agevolazione sulla bolletta dell’energia è stata introdotta da pochi anni e che non tutti sono a conoscenza che per coloro che sono in possesso di determinati requisiti è possibile presentare domanda per ottenere uno sconto sull’importo delle bollette.

La maggior parte dei cittadini sanno che per ottenere il bonus elettrico è necessario rispettare determinati requisiti di reddito. Si tratta di un’agevolazione erogata prevalentemente per coloro che rientrano tra le fasce a disagio economico elevato e, sulla base di quanto stabilito, in determinati casi è possibile richiedere uno sconto sulla bolletta della luce e dell’energia.

Il bonus luce 2017 è però rivolto anche ai disabili, qualora la propria condizione di salute renda necessario l’utilizzo di particolari apparecchi elettrici e che quindi si rende indispensabile l’uso maggiore di energia elettrica.

Alcune patologie e disabilità richiedono infatti di utilizzare strumenti che oltre ad essere costosi fanno aumentare notevolmente il consumo di energia elettrica e, di conseguenza, comportano l’aumento notevole della bolletta della luce.

In quali casi e per quali condizioni di disabilità è possibile presentare domanda e richiedere il bonus luce 2017? Ecco tutte le regole e indicazioni utili per disabili e a quanto ammonta l’importo dell’agevolazione.

Bonus luce 2017 disabili: chi ne ha diritto? Domanda, importo e regole

Il bonus luce per disabili, meglio conosciuto come bonus elettrico per disagio fisico, consiste in un’agevolazione legata all’utilizzo di determinati apparecchi elettromedicali. Nei confronti dei disabili che sono costretti ad utilizzare apparecchi a causa di una particolare patologia viene riconosciuto un bonus elettrico che, per il 2017, verrà erogato nella forma di uno sconto sull’importo delle bollette. L’agevolazione è erogata anche nei confronti dei titolari di contratto di energia elettrica di tipo domestico presso cui vive un soggetto affetto da disabilità.

Potranno presentare domanda e beneficiare dello sconto tutti i disabili e i conviventi che, per motivi legati allo stato di salute, sono obbligati all’uso di determinati apparecchi elettromedicali, sulla base di quanto stabilito con il decreto interministeriale 28 dicembre 2007 e decreto del Ministro della Salute 13 gennaio 2011.

Le regole stabiliscono che a beneficiare del bonus luce 2017 sono i disabili che devono obbligatoriamente utilizzare i seguenti apparecchi elettrici salvavita:

  • apparecchiature per pressione positiva continua;
  • ventilatori polmonari;
  • polmoni d’acciaio;
  • tende per ossigeno terapia;
  • concentratori di ossigeno fissi;
  • concentratori di ossigeno portatili;
  • aspiratori;
  • monitor multiparametrici;
  • pulsossimetri;
  • apparecchiature per la dialisi peritoneale;
  • apparecchiature per emodialisi;
  • nutripompe;
  • pompe d’infusione;
  • pompe a siringa;
  • carrozzine elettriche;
  • sollevatori mobili;
  • sollevatori mobili a sedili elettrici;
  • sollevatori mobili a barella elettrici;
  • sollevatori fissi a soffitto;
  • sollevatori per vasca da bagno;
  • materassi antidecubito.

In questi casi è quindi possibile beneficiare dell’importo previsto come bonus luce 2017 ma l’ammontare dell’agevolazione non sarà uguale per tutti. Sarà necessario presentare domanda e soprattutto predisporre di tutti i documenti necessari per la quantificazione della somma.

Vediamo nel dettaglio quali sono le regole per presentare domanda e come viene calcolato l’importo del bonus luce ed elettrico 2017 per disabili.

Bonus luce 2017 disabili: come presentare domanda

La domanda per richiedere il bonus luce 2017 dovrà essere presentata al proprio Comune di residenza, compilando il modulo B che potrete scaricare in fondo alla pagina. Sarà possibile richiedere l’importo dell’agevolazione anche rivolgendosi ad un Caf o patronato.

All’atto di presentazione della domanda bisognerà provvedere ad allegare tutti i documenti necessari ad accertare lo stato di salute del disabile e la necessità di utilizzo di apparecchi salvavita, ovvero certificato Asl, tipo di apparecchiatura e ore di utilizzo, documento di identità e codice fiscale del disabile e di chi presenta domanda.

Ecco il Modulo B da scaricare e compilare per richiedere il bonus elettrico 2017 per disabili.

Modulo B disagio fisico - Bonus luce 2017
Clicca per scaricare il modulo B per richiedere il Bonus luce 2017 per disabili e disagio fisico

Non sarà necessario presentare il modello Isee 2017 perché il bonus è erogato indipendentemente dalla situazione reddituale del richiedente. Sarà possibile però cumulare l’agevolazione nel caso di sussistenza anche dei requisiti necessari per il bonus elettrico 2017 disagio economico.

Per tutti i dettagli ti consigliamo di leggere -> Bonus luce 2017: sconto 30% sulla bolletta. Ecco chi può richiederlo e come fare

Bonus luce 2017 disabili: calcolo dell’importo

Come abbiamo già ricordato il bonus luce 2017 per disabili non ha importo fisso ma viene calcolato sulla base dell’utilizzo dell’apparecchio salvavita e quindi dell’uso obbligato dell’elettricità necessario.

Il calcolo dell’importo dell’agevolazione sulla bolletta elettrica è effettuato sulla base di tre livelli che prendono in considerazione la potenza del contratto, il tipo di apparecchio e le ore di uso dello stesso:

  • Livello minimo (fino a 600 kWh/anno): 175 euro fino a 3 kW e 410 euro oltre 3Kw;
  • Livello medio (tra 600 e 1200 kWh/anno): 288 euro fino a 3 kW e 519 euro oltre 3 kW;
    Livello massimo (oltre 1200 kWh/anno): 417 euro fino a 3 kW e 628 euro oltre 3 kW (da 4,5 kW in su).

Si ricorda inoltre che l’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Per scaricare ulteriori moduli e per tutte le ulteriori informazioni sul bonus luce 2017 disabili si consiglia di accedere al sito dell’Autorità dell’Energia.

Segui Money.it su Facebook

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]