Bonus edilizi e visto di conformità: in arrivo la check list dei commercialisti

Rosaria Imparato

26 Novembre 2021 - 16:10

condividi

È in arrivo la check list dei commercialisti sul visto di conformità per i bonus edilizi, secondo quanto stabilito dal decreto Antifrode. Si partirà col bonus facciate: le ultime novità.

Bonus edilizi e visto di conformità: in arrivo la check list dei commercialisti

Bonus edilizi, è in arrivo la check list dei commercialisti sul visto di conformità: la notizia arriva direttamente dalla Fondazione nazionale della categoria. Si parte dal bonus facciate, e poi le indicazioni arriveranno per tutte le agevolazioni legate ai lavori edilizi.

Con la Legge di Bilancio 2022 ci saranno importanti modifiche al funzionamento del bonus facciate, ma è stato il dcereto n. 157/2021 (detto DL Antifrodi) a cambiare le regole riguardanti il visto di conformità e l’asseverazione sulla congruità dei prezzi. Prima infatti i due documenti servivano per il superbonus 110%, quando si optava per la cessione del credito o per lo sconto in fattura.

Con l’entrata in vigore del DL 157/2021 (dal 12 novembre) invece i due documenti sono diventati obbligatori anche per gli altri bonus edilizi che vengono usati tramite cessione del credito o sconto in fattura (e per il superbonus 110% anche quando si usa tramite detrazione in dichiarazione dei redditi).

Bonus edilizi e visto di conformità: in arrivo la check list dei commercialisti

La check list dei commercialisti sul visto di conformità per i bonus edilizi si rende quindi necessaria. Il coordinatore dell’area fiscalità della Fondazione nazionale commercialisti Pasquale Saggese ha dichiarato che sarà sulla falsariga di quella già disposta per il superbonus 110%.

Il passaggio è fondamentale, perché i professionisti avranno una bussola con cui orientarsi nel mercato sempre più grande dei bonus edilizi (la stima per il prossimo anno è di circa 200 milioni di euro).

Ha dichiarato Saggese al Sole24Ore:

“Come Fondazione stiamo predisponendo le check list per ciascun bonus edilizio. I tempi non sono strettissimi ma nel giro di un mese dovrebbero essere pubblicate. Partiremo col bonus facciate. [...] (Le checklist, ndr) contengono una serie di controlli da effettuare, che poi sono quelli previsti dalla legge e dalla prassi dell’agenzia delle Entrate, con oltre un migliaio di risposte a interpello. Stiamo, quindi, predisponendo uno schema di massima da seguire, in linea con quello che abbiamo diramato per il Superbonus.”

Con l’obbligo di visto di conformità esteso alle operazioni di cessione del credito e sconto in fattura di tutti i bonus casa ci sono due conseguenze: da un lato, gli indubbi problemi operativi e pratici, dall’altro si aprono nuove opportunità di lavoro per i professionisti, con un business potenziale previsto di circa 12,7 miliardi di euro.

Bonus edilizi, quanto costa il visto di conformità?

Un visto di conformità per il superbonus 110% incide, secondo la check list ufficiale dei commercialisti (che fa riferimento al Dm 140/2012 per la liquidazione giudiziale dei compensi) tra l’1% e il 4% della parcella per il professionista. Ipotizzando una media del 2%, secondo le stime del Sole24Ore si arriva facilmente ai 200 milioni di euro. Anche se, sottolinea Saggese, il Consiglio nazionale “non può fornire tariffari”.

Questo non significa, però, che non ci siano indicazioni: l’obiettivo è evitare che ci sia caos per tariffe troppo alte oppure estremamente basse. Le check list per i bonus edilizi avranno quindi delle tariffe ipotetiche da poter applicare, soprattutto per quanto riguarda quegli interventi con un costo minore, come la sostituzione degli infissi.

Il consiglio è evitare le tariffe troppe elevate, perché anche se diventassero spese detraibili (si attendono chiarimenti ufficiali in merito) potrebbero essere contestate dall’Agenzia delle Entrate.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it