Assegno unico per i figli da luglio 2021: ecco a quanto ammonta

Assegno unico per i figli confermato per il 2021, ma non da gennaio. La misura contenuta nella Legge di Bilancio 2021

 Assegno unico per i figli da luglio 2021: ecco a quanto ammonta

L’assegno unico per i figli confermato per il 2021, ma non da gennaio. In contrasto con le prime indiscrezioni, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, nei giorni scorsi aveva già sollevato timori sull’arrivo della misura. Il comunicato del Cdm rilasciato nelle prime ore del 18 ottobre sulla Legge di Bilancio 2021 ha rivelato che invece l’assegno unico ci sarà, ma a partire dalla seconda metà del 2021.

Il disegno di legge delega dell’Assegno unico per i figli è stato approvato in piena estate alla Camera e proprio questa settimana è iniziato l’iter al Senato.

La misura prevede un sostegno per le famiglie per ciascun figlio dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni, per una cifra che si attesterà fra i 200 e i 250 euro.

L’assegno unico per i figli, insieme alla riforma dell’Irpef, sarà una delle novità della prossima Manovra del governo, ma Gualtieri in audizione ieri alla Commissione Bilancio di Camera e Senato proprio sul Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (Nadef) ha dichiarato che la seconda non ci sarà nel 2021.

Al via l’assegno unico per i figli dal 2021, ma dal mese di luglio, come da tempo annunciato.

Assegno unico per i figli: ecco quando arriva

L’assegno unico per i figli arriverà nel 2021, ma non da gennaio come in più occasioni è stato dichiarato anche dalla ministra della Famiglia Elena Bonetti. A dare qualche indicazione e a spiegare quando arriva l’assegno unico per i figli era stato in seguito il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in persona che il 14 ottobre aveva detto ai giornalisti: “L’assegno unico sarà per il 2021: non mi faccia dire una data di decorrenza ma arriverà nel corso del 2021, non credo da gennaio.”

Con l’approvazione della Manovra 2021 in Cdm è arrivata invece la data precisa: l’assegno unico per i figli è previsto per il mese di luglio 2021. La misura prevede un assegno mensile per ciascun figlio a partire dal settimo mese di gravidanza fino al ventunesimo anno di età.

A quanto ammonta l’assegno unico per i figli

L’assegno unico costituisce il primo tassello del Family Act e permetterà alle famiglie di ricevere fra i 200 e i 250 euro a figlio sulla base del valore Isee.

L’importo è costituito da una quota fissa e una variabile, per la quale si considera, oltre all’Isee, anche numero ed età dei figli. Per i figli successivi al secondo il sussidio viene maggiorato del 20%.

Assegno unico per i figli: decreti attuativi al più presto

E dell’assegno unico per i figli dopo l’avvio dell’iter al Senato è tornata a parlare anche una delle sue fautrici, ovvero la ministra Bonetti, che su Facebook ha scritto qualche ora fa che i decreti attuativi arriveranno al più presto.

“Dopo l’approvazione unanime alla Camera a luglio, oggi l’assegno unico e universale per tutti i figli viene incardinato al Senato. È un altro passo importante, che viviamo con fiducia perché possiamo presto consegnare alle famiglie uno strumento importante per guardare al futuro e costruirlo potendo contare su basi di certezza.”

E ha aggiunto:

“Tutte le forze politiche hanno dimostrato di avere a cuore questo obiettivo e i nostri uffici stanno già lavorando alle bozze dei decreti attuativi per dare un seguito celere al voto al Senato. Andiamo avanti.”

L’assegno unico per i figli è un assegno mensile per ciascun figlio che può essere erogato sotto forma di assegno vero e proprio o come credito di imposta. Prevede una parte fissa e una parte variabile in percentuale sulla base del numero dei figli e del valore ISEE. Come abbiamo anticipato le ultime indiscrezioni parlano di una cifra intorno ai 200 euro, ma l’importo dell’assegno unico per i figli è ancora da definire, come anche il suo funzionamento.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories