Bitcoin: segnale long di breve dopo il superamento dei 10.000 dollari

Il superamento dell’area dei 10.000 dollari da parte del Bitcoin ha dato il via a un segnale long di breve periodo grazie alla rottura di una resistenza dinamica. Vediamo come si potrebbe impostare l’operatività

Bitcoin: segnale long di breve dopo il superamento dei 10.000 dollari

Ieri le quotazioni del Bitcoin si sono riportate con forza sopra la soglia psicologica dei 10.000 dollari. A spingere gli acquisti sulla prima criptovaluta per capitalizzazione è stato l’annuncio della piattaforma di trading sui futures Bakkt, la quale ha dichiarato che comincerà ad accettare i depositi per il suo servizio di custodia (Bakkt Warehouse) a partire dal prossimo 6 settembre (per approfondire).


Xbt/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dal punto di vista grafico, i prezzi sono riusciti a rimbalzare nuovamente sull’area supportiva dei 9.000 dollari, dove transita il livello orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 27 maggio scorso.

Nel breve periodo, i corsi della valuta virtuale sono riusciti a fornire un segnale positivo rompendo la trendline disegnata con i massimi del 9 e del 26 agosto 2019. Il rimbalzo potrebbe ora proseguire verso il test di zona 11.340 dollari, dove passa la linea di tendenza che collega i massimi del 26 giugno a quelli del 6 agosto scorsi: solo con una violazione di tale ostacolo sarà possibile assistere a rialzi più importanti.

Segnali negativi si avranno invece con un calo delle quotazioni al di sotto del livello statico menzionato prima: in questo caso, i corsi potrebbero venire attirati dal gap up aperto dal 17 giugno scorso, e portarsi successivamente verso i 7.229,3843 dollari, dove è presente il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 14 dicembre 2018 a quelli del 26 giugno 2019.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative di breve periodo sul Bitcoin


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Visto quanto emerso nell’analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long di breve periodo in caso di ritorno verso i 10.000 dollari. Lo stop loss andrebbe posto al di sotto di 8.900 dollari, mentre l’obiettivo principale a 11.120 dollari. Il target più ambizioso sarebbe invece identificabile a 11.300 dollari.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.