Alcune lauree diventano abilitanti: ecco per quali professioni

Alcune lauree diventano abilitanti permettendo l’accesso alle professioni senza la necessità di un esame di Stato. Vediamo quali sono e le novità del disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri.

Alcune lauree diventano abilitanti: ecco per quali professioni

Alcune lauree diventano finalmente abilitanti per l’accesso a specifiche professioni. Il disegno di legge proposto dal ministero dell’Università e della Ricerca è stato approvato dal Consiglio dei ministri.

Una svolta che permetterà a molte professioni di seguire quanto previsto a inizio anno, in piena emergenza, per la laurea in Medicina che è diventata abilitante con la contestuale eliminazione dell’esame di Stato.

Le lauree in Psicologia, in Farmacia, Odontoiatria, Veterinaria diventeranno abilitanti e ad annunciarlo, a Ddl approvato, il ministro Gaetano Manfredi.

In una seconda fase anche altri corsi di laurea diventeranno abilitanti per altre e numerose professioni. Vediamo nel dettaglio cosa prevede il disegno di legge e quali lauree, oltre a quelle sopra citate, diventeranno abilitanti.

Lauree abilitanti per la professione: il disegno di legge

Le lauree abilitanti per alcune professioni rientreranno nella prima fase prevista dal MUR. Si tratta della laurea magistrale di Psicologia e delle lauree a ciclo unico in Odontoiatria, Farmacia e Veterinaria. A prevederlo il disegno di legge approvato.

L’obiettivo non è solo quello di facilitare l’accesso dei giovani laureati al mercato del lavoro, ma anche rendere le nuove leve in grado di rispondere alle richieste della società, quindi alle esigenze sanitarie e produttive del Paese.

Per poter ottenere l’accesso alla professione direttamente con una di queste lauree senza l’esame di Stato è necessario avere crediti acquisiti mediante tirocinio già durante il corso di studi.

Come si legge infatti ne comunicato del MUR:

“In seguito all’entrata in vigore delle nuove norme, si prevede che il necessario tirocinio pratico-valutativo sia svolto all’interno dei corsi di laurea e che, di conseguenza, l’esame di laurea divenga anche la sede nella quale espletare l’esame di Stato di abilitazione all’esercizio della professione.”

Diventeranno abilitanti anche le lauree dei corsi istituiti con il decreto di riordino del MUR di agosto, quindi quelle tecniche.

Il MUR annuncia che si tratta delle lauree professionalizzanti in:

  • professioni tecniche per l’edilizia e il territorio;
  • professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali;
  • in professioni tecniche industriali e dell’informazione.

Le suddette lauree abiliteranno all’esercizio delle professioni, correlate ai singoli corsi di studio, di:

  • geometra laureato;
  • agrotecnico laureato;
  • perito agrario laureato;
  • perito industriale laureato.

Lauree abilitanti con approvazione ordini professionali

Le lauree abilitanti per la terza fase con accesso alla professione senza esame potrebbero essere ancora di più. In questa fase necessaria è la decisione e approvazione degli ordini professionali di riferimento. Stiamo parlando nel dettaglio delle lauree per accesso alle professioni di:

  • assistente sociale;
  • attuario;
  • biologo;
  • chimico;
  • geologo;
  • tecnologo alimentare;
  • dottore agronomo;
  • dottore forestale;
  • pianificatore paesaggista e conservatore.

Le lauree per l’accesso alle suddette professioni potranno essere rese abilitanti come specifica il MUR, su richiesta dei consigli degli ordini o dei collegi professionali o delle relative federazioni nazionali, con uno o più regolamenti da adottare su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro vigilante sull’ordine o sul collegio professionale competente.

Sarà fondamentale, affinché queste lauree diventino abilitanti senza l’esame di Stato, il superamento del tirocinio pratico-valutativo interno ai corsi.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories