Volkswagen vede la ripresa e punta alla leadership delle auto elettriche

16 marzo 2021 - 17:59 |

Volkswagen si mette alle spalle la pandemia: si punta a margini operativi del 7-8% con il taglio dei costi e alla leadership del ramo elettrico dell’automotive entro il 2025.

Volkswagen vede la ripresa e punta alla leadership delle auto elettriche

Volkswagen vede la ripresa, e a tracciare la strada ci ha pensato il CEO Herbert Diess in occasione della conferenza annuale del colosso di Wolfsburg. “Nel 2021 ci lasceremo alle spalle la crisi della pandemia e potremo tornare a crescere”, il messaggio del numero uno di VW alla platea, con il taglio dei costi che potrebbe portare a margini operativi del 7-8% nel prossimo futuro.

Dietro le stime anche la scommessa del Gruppo sulle auto elettriche. La produzione di vetture green accelera e tocca nuovi record nel 2020, ma l’ambizione è spodestare Tesla e conquistare il trono entro il 2025.

Volkswagen vede la ripresa nel 2021

La campagna vaccinale continua a zoppicare nell’Unione europea, dove la tensione sull’asse Bruxelles-Big Pharma rimane alta e scoppia il caso AstraZeneca, ma Volkswagen non si lascia intimidire e conferma le sue stime per il 2021. Complice anche il pacchetto di stimoli di Joe Biden e il passo sostenuto delle vaccinazioni negli USA, che promettono di defibrillare il mercato dell’auto statunitense, ma VW continua a confidare anche in un cambio di passo dell’UE, in cui il colosso di Wolfsburg la fa da padrone.

Si parte dai conti del 2020, che pur rilevando l’impatto della pandemia hanno visto Volkswagen battere le attese con un utile operativo da 10,6 miliardi di euro e ricavi a quota 229,4. A tirare la volata dei conti VW era stata la ripresa del segmento premium in Cina nel terzo trimestre dello scorso anno, con Audi e Porsche a dettare il ritmo.

E ora, come suggerito dal CEO Herbert Diess, si punta a spostare la barra verso l’alto: la pandemia non si è ancora sgonfiata, e le misure restrittive continuano ad essere implementate per frenare l’avanzata del virus, ma il taglio dei costi – target di risparmio a 2 miliardi di euro entro il 2023, con 5.000 uscite tra i dipendenti del Gruppo e sforbiciate ai costi materiali – promette di rafforzare i margini operativi del colosso tedesco, fino al 7-8% nei prossimi anni.

Volkswagen punta alla leadership delle auto elettriche

Ma le prospettive tracciate dal numero uno di Volkswagen si legano a doppio filo anche ai piani strategici del Gruppo sul fronte delle auto elettriche. Tante le date cerchiate in rosso: dapprima il 2021, con il colosso tedesco che dovrebbe portare le vendite di vetture green a quota 1 milione, in sensibile rialzo rispetto alle 422.000 unità dello scorso anno.

Poi, nel 2025, la leadership del segmento elettrico dell’automotive, che vede ancora Tesla dominare la scena e capitalizzare la sua posizione di first mover. Un traguardo, ma anche una meta di passaggio, visto che il CEO Herbert Diess ha spostato l’ultimo target del Gruppo al 2030, quando il player tedesco farà delle vetture green il suo core business, arrivando a costituire il 60% delle vendite di VW.

Il titolo in rally in Borsa

E in giornata è arrivato anche il verdetto dei mercati, che apprezzano la visione di lungo termine del CEO di VW: nella sede XETRA della Borsa di Francoforte le azioni del Gruppo tedesco vengono scambiate a 209,6 euro, per una variazione percentuale positiva del 7,4% rispetto alla chiusura di ieri.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories