Valore dell’oro alle stelle: cresce anche il bitcoin con il crollo della Borsa

Oro e bitcoin sono legati dall’essere entrambi dei beni rifugio? No, sono due beni opposti per eccellenza, ma negli ultimi periodi alcuni dati lasciano pensare al contrario.

Valore dell'oro alle stelle: cresce anche il bitcoin con il crollo della Borsa

L’oro è un bene rifugio e fino a qui ci siamo. Lo sono anche i bitcoin? Le quotazioni dell’oro schizzano alle stelle: mai così alta dall’aprile del 2013. E nei riguardi della valuta virtuale invece cosa sta succedendo? Nel mondo attuale in forte avversione al rischio economico, i bitcoin stanno diventando sempre più come dei beni rifugio, nonostante sia uno degli investimenti più speculativi attualmente. I dati parlano però chiaro: lunedì c’è stato il crollo delle Borse mondiali, come conseguenza della svalutazione dello yuan come voluto dalla Banca centrale della Cina, e la criptovaluta ha avuto una crescita impressionante. 12% di salita, prezzo che arriva molto vicino al massimo fatto registrare fino ad oggi.

Quali sono i beni rifugio più ricercati? Oro, yen, franco svizzero ed il bund tedesco e ad oggi potrebbero rientrare in questa ottica anche i bitcoin complice la forte inaffidabilità odierna dei mercati. Con il mercato in tensione infatti c’è anche una tendenza ad acquistare i bitcoin, il che ha portato ad un andamento sempre più attento e correlato alle oscillazioni dell’oro, il bene rifugio per eccellenza.

La volatilità del mercato sta facendo crescere dunque il valore dell’oro come dei bitcoin e gli investimenti su questi beni rifugio. L’indebolimento forte dello yuan potrebbe inoltre dare maggiore crescita alla richiesta dell’oro in Cina, che ne è uno dei principali consumatori al mondo.

La crescita dei bitcoin

Oro e bitcoin si muovono di pari passo dunque? Secondo gli studi degli analisti di Bloomberg si. Hanno un coefficiente di correlazione (che va da 1 a -1) negli ultimi tre mesi che si è assestato sullo 0,827. C’è un movimento sincrono.

Quello che li accomuna in primis è la presenza di una offerta nettamente limitata che è uno degli elementi di spinta principali dei beni rifugio. La differenza essenziale è nella fisicità dei due beni: l’oro è un asset fisico, mentre i bitcoin sono virtuali e spesso oggetto di speculazione finanziaria.

Inoltre, come vedremo per l’oro, la svalutazione dello yuan voluta dalla Banca cinese ha portato la criptovaluta ad una crescita del 12% con volumi di scambi importanti sul mercato dell’Asia.

La crescita inarrestabile dell’oro sul mercato

Detto della crescita del valore dei bitcoin, andiamo a vedere a che punto è l’oro nella sua valutazione attuale per il mercato. Quanto vale l’oro oggi? La quotazione si assesta a 1470 dollari l’oncia, mai numeri così alti dall’aprile del 2013. Da inizio anno una impennata incredibile che fa registrare un +15%. Il motivo di questa «corsa all’oro» è da rintracciare nella guerra dei dazi tra USA e Cina ed una guerra valutaria in atto.

A livello economico la guerra commerciale messa in atto con l’annuncio di Trump dei nuovi dazi in vigore da settembre per l’export cinese, ha spinto Pechino ad una svalutazione dello yuan contro dollaro in area 7. La bomba è esplosa e con il crollo delle Borse mondiali del lunedì c’è stata una vera e propria corsa all’oro individuato come bene rifugio per eccellenza. La prospettiva di arrivare ad un target di 1500 dollari l’oncia è davvero ad un passo.

Se valutiamo da inizio anno, con un valore di 1282 dollari l’oncia, l’andamento è stato sempre piuttosto instabile, ma è dal mese di maggio che c’è stata la vera salita imponente. Dal minimo di 1274 si è arrivati a 1422,9 in neanche un mese (28 maggio-26 giugno): da lì un sali scendi fino alla risalita di agosto passando da 1413 dollari l’oncia fino al massimo di 1463 dollari l’oncia del 5 agosto ed i 1470 di ieri.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Beni rifugio Bitcoin

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.