Vaccino Covid-19 già ad agosto, ma è allarme

Un vaccino contro il coronavirus sarà pronto ad agosto. L’annuncio viene dall’India, ma la comunità scientifica del Paese e internazionale ha suonato l’allarme: i motivi.

Vaccino Covid-19 già ad agosto, ma è allarme

Il vaccino contro il coronavirus sarà pronto per metà agosto: questa l’ottimistica previsione dell’India.

Una data molto vicina, quasi da record, se si considera che finora i tempi scientifici parlano del 2021 - almeno - per avere il trattamento testato e pronto alla somministrazione sull’uomo.

Le prime reazioni degli esperti sono state allarmanti. L’annuncio del vaccino ad agosto, infatti, potrebbe non essere realistico e, soprattutto, rischia di trasformare una buona notizia - attesa dal mondo intero - in una nuova minaccia per la salute. Ecco perché.

India: vaccino Covid-19 pronto ad agosto?

L’Indian Council of Medical Research (ICMR) ha previsto di lanciare il vaccino contro il coronavirus il 15 agosto, Giorno dell’Indipendenza dell’India.

La notizia ha fatto il giro dei social indiani e del mondo, suscitando reazioni sbalordite e indignate di gran parte della comunità scientifica.

I dubbi e l’allarme sono scattati soprattutto leggendo quanto scritto da Balram Bhargava, a capo dell’ICRM indiano. In una lettera indirizzata a 12 istituti selezionati per condurre studi clinici sul vaccino - di nome Covaxin - li ha esortati ad accelerare le sperimentazioni sull’uomo.

L’obiettivo, infatti, era di: “lanciare il vaccino per l’uso della salute pubblica dal 15 agosto 2020, dopo il completamento di tutti gli studi clinici

Non esistono, in realtà, scadenze irremovibili secondo la nota di commento di Bhargava, nella quale ha cercato di giustificare le sue parole. Piuttosto, come ha spiegato, le intenzioni erano di superare eventuali intoppi burocrati, nel pieno rispetto delle procedure di sicurezza scientifica.

L’allarme degli scienziati

Un vaccino pronto all’uso già ad agosto e in India, Stato da oltre 1 miliardo di persone gravemente colpito dal coronavirus, sarebbe una svolta per tutta la comunità internazionale.

L’annuncio, però, ha suscitato preoccupazione e sdegno. Un gruppo di scienziati indiani ha avvertito che una scadenza così breve per il lancio del vaccino Covid-19 è impossibile.

Anche l’Accademia delle scienze indiana ha messo in guardia su“una decisione irragionevole e senza precedenti e contro qualsiasi soluzione affrettata che possa compromettere rigorosi processi e standard scientifici

Lo scetticismo, infatti, ruota proprio intorno alla sperimentazione. Tempi così stringati non danno garanzie di sicurezza e di serietà per la ricerca medico-scientifica sul trattamento.

Probabilmente, quindi, un vaccino ad agosto contro il coronavirus non ci sarà.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO