Tesla taglia i concessionari fisici: acquisti online e reso integrale entro 7 giorni

Rivoluzione Tesla: via i concessionari fisici e più centri assistenza. Le auto si potranno acquistare solo online con possibilità di reso entro 7 giorni.

Tesla taglia i concessionari fisici: acquisti online e reso integrale entro 7 giorni

Tesla si prepara a rivoluzionare il processo d’acquisto delle sue auto elettriche, eliminando gran parte dei concessionari fisici, aumentando i centri assistenza e puntando a vendere online con la possibilità di reso entro 7 giorni. L’obiettivo è quello di salvare i bilanci e dedicare più fondi alla soddisfazione dei clienti.

Che Tesla viva un difficile equilibrio tra modelli innovativi e finanze da centellinare è cosa nota da tempo: tranne rare eccezioni infatti, l’azienda non ha mai presentato bilanci particolarmente soddisfacenti. Di contro, da sempre punta su modelli di auto assolutamente innovativi ma dai numeri ancora relativamente piccoli, che non garantiscono il ritorno degli investimenti.

A questo si aggiungono i ritardi e in problemi tecnici della Model 3, il modello che ha il compito di transitare Tesla da costruttore di nicchia a brand di largo consumo. Infine, le lamentele dei possessori di Model S e Model X relativi al livello di assistenza ritenuto insoddisfacente.

Di qui la decisione di Elon Musk di tagliare i concessionari fisici a vantaggio di un’esperienza di acquisto online, con i consumatori tutelati grazie alla possibilità di restituire la propria Tesla entro 7 giorni dal’acquisto e 1.000 miglia percorse, ottenendo il rimborso completo del prezzo pagato. Una strategia che consentirà di aumentare i centri di assistenza tecnica.

Tesla: meno concessionari e più centri assistenza

Tesla non ha mai avuto una rete di concessionari paragonabile a quella dei tradizionali costruttori automobilistici. E per venire incontro alla necessità di aumentare i centri di riparazione senza sforare i budget aziendali si è deciso di tagliare quasi tutti i negozi fisici, per dedicare spazio e risorse alle officine.

Una scelta non facile, per ammissione dello stesso Musk che ha commentato: “E’ una decisione difficile, ma penso che sia quella giusta per il futuro”. Scelta che comporterà inevitabilmente una riduzione dell’organico, dal momento che difficilmente gli addetti alla vendita potranno essere riciclati come tecnici, considerato anche l’elevato livello di tecnologia a bordo delle auto elettriche Tesla.

Il rovescio della medaglia sarà un incremento del livello di assistenza, in linea con le aspettative dei clienti Tesla, che non inciderà troppo sui fragili bilanci aziendali. Dunque via gli showroom - se ne salveranno pochissimi, solo in zone strategiche ad elevata affluenza - e dentro centri assistenza e veicoli dedicati agli interventi rapidi da effettuare in giornata.

Tesla si compra online in 1 minuto e reso integrale entro 7 giorni

La drastica riduzione della rete di dealer Tesla fisici comporta la necessità di una strategia di acquisto online, che tenga conto anche del fatto che - in mancanza dei concessionari - molti utenti non avranno la possibilità di provare l’auto. Per questo Tesla sta sviluppando un piano che partirà dal mercato nordamericano per poi essere esteso anche altrove.

Le auto si potranno acquistare anche da smartphone in 1 minuto, sfruttando le possibilità di pagamento digitale. A tutela di chi comprerà una Tesla a scatola chiusa, nel caso in cui non sarà soddisfatto, potrà restituire la propria vettura entro 7 giorni dall’acquisto e ottenere il rimborso integrale del prezzo pagato. A patto - però - di non aver percorso più di 1.000 miglia.

Si tratta di una strategia che dovrà essere ben configurata e ben spiegata, soprattutto per quanto riguarda le clausole che regolano la possibilità di reso.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Tesla Motors

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.