Telecom Italia: azioni ancora in rosso. Quali motivazioni hanno portato al nuovo crollo?

Telecom Italia è vicina a alla settima giornata negativa consecutiva, cosa succede alla società? Azioni Telecom a 0,69€, è il minimo da dicembre 2016. Occhi sull’ad Genish.

Telecom Italia precipita in borsa e si appresta a segnare la settima giornata consecutiva in rosso. Il titolo scende sotto quota 0,70€. Regna l’incertezza sul futuro della società italiana della telefonia. Molto dipende da come l’amministratore delegato Genish riuscirà a contrastare la nuova concorrenza di Iliad e quale sarà il nuovo piano industriale.
Scopriamo nel dettaglio i nuovi rating di Telecom Italia e la causa scatenante il crollo in borsa.

Telecom ancora giù in borsa, il rating della società

A scatenare il crollo delle azioni di Telecom Italia il 10 novembre in borsa sono stati i conti della trimestrale, quando avvenne il cosiddetto flash-crash. Le azioni di Telecom Italia passarono da 0,72€ a 0,66€, per tornare a 0,73€ solo 10 minuti più tardi.

Nel momento in cui si scrive Telecom viaggia sui 0,69€, cedendo il 3% a Piazza Affari. Se dovesse concludere la giornata sotto lo zero, questa sarebbe la settima consecutiva in cui il titolo segna rosso.

Nella giornata odierna (lunedì 13 novembre) a provocare il crollo è stato invece il taglio del rating da parte di Goldman Sachs da buy a neutral. Il nuovo target price è stato fissato a 0,86€ da 1,01€, che rispetto al valore corrente è sì una previsione di aumento di valore, ma il taglio del prezzo obiettivo sulle azioni Telecom Italia è stato del 17%.

La banca d’affari americana crede che l’incertezza generata dall’arrivo di Iliad, la concorrenza di Enel con Open Fiber e il piano di digitalizzazione e riduzione dei costi che Telecom Italia deve intraprendere sono fattori determinanti che invitano alla cautela sull’acquisto del titolo in borsa.

Dello stesso parere è stata Credit Suisse, che ha fissato rating neutral e prezzo obiettivo a 1€, prevedendo dunque un aumento del 44%, se dovessimo considerare il prezzo corrente di 0,69€ ad azione.

Non tutti sono pessimisti sul futuro della società. C’è infatti chi crede che Telecom Italia possa risollevarsi e vincere le sfide che ha di fronte, soprattutto c’è fiducia nell’amministratore delegato Amos Genish.

Banca Akros dà infatti un giudizio accumulate e un target price di 1,12€, considerando un incremento del 62% rispetto al valore attuale. Molto ha influito la presa di posizione su Tim Brasil, che non è in vendita perché le attività stanno andando bene. Importante, ma non incedibile è invece Inwit (facente parte del gruppo Telecom Italia), dove l’ad Genish ha aperto alla cessione di asset con la condizionale di mantenere l’influenza sulla stessa.

Banca Imi fissa il rating buy e il prezzo obiettivo a 1,11€; mentre Equita Sim mantiene il rating buy tagliando però il target price del 16%, portandolo a 1,06€ da 1,26€.

Il futuro di Telecom Italia nelle mani di Genish

L’amministratore di Telecom Italia Amos Genish ha effettuato una conference call per commentare l’ultima trimestrale della società.

Egli ha innanzitutto rassicurato il mondo finanziario che il rapporto con le istituzioni italiane sarà cordiale, messo a dura prova dopo l’esercizio del golden power a seguito dell’avanzata di Vivendi in Telecom Italia.

L’arrivo della francese Iliad in Italia porta concorrenza e probabilmente anche preoccupazione per Telecom Italia. Wind Tre (società nata dalla fusione fra Wind e 3 Italia) ha ceduto alcuni asset a luglio a Iliad, dopo l’ok della Commissione Europea. Si parlava di un ingresso operativo già in autunno, dunque l’avvio dovrebbe essere davvero imminente.

Altra tegola in tema di concorrenza arriva da Enel, che con Open Fiber vuole portare la fibra ottica a banda ultralarga in tutta Italia. Obiettivo chiaramente anche di Telecom Italia.

In merito, invece, allo scorporo della rete da Telecom Italia, opzione sostenuta dal ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, l’ad Genish ha commentato che non è nei piani attuali della società.

Restano dunque gli occhi puntati sulle nuove mosse di Genish, che dovrà lavorare sulla strategia generale che dovrà adottare la società.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories