Su Taiwan 25 aerei cinesi: per gli USA un attacco sarebbe “grave errore”

Mario D’Angelo

12/04/2021

13/04/2021 - 00:08

condividi
Facebook
twitter whatsapp

25 aerei dell’aeronautica cinese, fra cui 18 caccia e 4 bombardieri nucleari, sono entranti nell’ADIZ taiwanese.

Su Taiwan 25 aerei cinesi: per gli USA un attacco sarebbe “grave errore”

Venticinque aerei dell’aviazione cinese, inclusi aerei da combattimento e in grado di trasportare bombe nucleari, sono entrati nella zona di identificazione di difesa aerea (ADIZ) di Taiwan. Lo ha comunicato il governo dell’isola, notizia che ha generato un nuovo fronte di tensione fra Cina e Stati Uniti.

Sono mesi che Taipei segnala ripetute incursioni dell’aviazione cinese, ma questa sembra essere di gran lunga la maggiore.

Domenica 11 aprile, il Segretario di Stato USA ha, Antony Blinken, ha detto che gli Stati Uniti sono preoccupati delle azioni aggressive della Cina nei confronti di Taiwan e ha avvertito che sarebbe stato un “grave errore” per chiunque provare a cambiare lo status quo del Pacifico Occidentale con la forza. Un avvertimento che sembra non avere sortito l’effetto sperato.

25 aerei cinesi su Taiwan, mai così tanti

Non c’è stata un’immediato commento di Pechino. La settimana scorsa, il Dipartimento di Stato degli USA ha approvato nuove linee guida che faciliteranno gli incontri fra funzionari statunitensi e taiwanesi.

Secondo il governo di Taipei, dell’ultima missione cinese facevano parte quattordici J-16 e quattro J-10, oltre a quattro bombardieri H-6K, che possono trasportare bombe atomiche, e due aerei anti-sottomarini.

Tutti i velivoli hanno sorvolato un’area vicina alle Isole Pratas. Il Ministero della Difesa di Taiwan ha detto che si tratta della più grande incursione nello spazio aereo dell’isola da quando il Ministero stesso ha cominciato a segnalarle, a partire dall’anno scorso.

Un aereo in particolare è entrato nell’ADIZ taiwanese per la nona volta in un mese.

La Cina, in precedenza, aveva detto che queste missioni hanno l’obiettivo di proteggere la sovranità del Paese e di affrontare la collusione fra Taipei e Washington.

Cina-Taiwan, Blinken: errore cambiare status quo

Il Segretario Blinken ha ricordato che gli USA si sono impegnati attraverso il Taiwan Relations Act di assicurarsi che Taiwan abbia la capacità di “difendersi e assicurarsi pace e sicurezza nel Pacifico occidentale”.

Personale USA è attualmente presente sull’isola per verificare la manutenzione e capacità di addestramento dell’esercito taiwanese.

Argomenti

# Taiwan
# Guerra

Iscriviti alla newsletter

Money Stories