T-Note ai mimini da tre anni dopo Fed

Dopo il discorso di Powell che ha lasciato formalmente i tassi Usa fermi fino al 2020, a meno di scossoni sulla guerra dei dazi, il rendimento del Treasury Note a dieci anni scende sotto la soglia psicologica del 2%. Questa mattina si attesta a 1,987%, minimi dal 2016

T-Note ai mimini da tre anni dopo Fed

Ieri sera il Governatore della Fed, Jerome Powell, ha formalmente lasciato invariati i tassi di interesse al 2,25-2,5% fino al 2020, precisando che la Banca centrale Usa è pronta a intervenire nel caso che shock esterni come la guerra dei dazi vadano ad incidere sulla crescita economica degli Stati Uniti o sull’inflazione.

L’effetto dei segnali lanciati dalla banca centrale Usa che ha rimosso l’aggettivo «paziente» dalla sua comunicazioni sui tassi sottolineando che «le incertezze» del quadro macroeconomico suggeriscono di prepararsi ad agire per sostenere l’economia a stelle e strisce.

Immediata è stata la reazione degli investitori: scende il dollaro salgono le Borse, corre l’oro e le obbligazioni Usa che, comprate a mani basse dall’Asia, scivolano ai minimi degli ultimi tre anni.


Rendimento del T-Note Usa, grafico lineare. Fonte: Bloomberg

In particolare il rendimento del T-Note statunitense a 10 anni, che si muove in direzione opposta a quella dei prezzi, è crollato in queste ore di trading a Tokyo all’1,987%, ai minimi dal 2016.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.