Stefano Domenicali, che per diversi anni è stato amministratore delegato di Lamborghini, ha detto addio alla casa automobilistica del Toro che fa parte del gruppo Volkswagen. Il famoso dirigente automobilistico lascia la sua posizione di numero uno di Lamborghini per diventare nuovo CEO della Formula 1.

Lamborghini: Domenicali dice addio, sarà il nuovo numero uno della Formula 1

E’ durata 4 anni e mezzo l’esperienza di Domenicali alla guida di Lamborghini. Al momento non è chiaro chi prenderà il suo posto come CEO e Presidente del marchio italiano di auto di lusso, poiché la Formula 1 non ha ancora annunciato la nomina di Domenicali.

E’ stata la BBC ad assicurare come il ritorno di Stefano Domenicali in Formula 1 e il conseguente addio alla Lamborghini sia ormai una cosa fatta. Domenicali sarebbe pronto a prendere il posto fino a questo momento ricoperto da Chase Carey a partire dall’inizio della prossima stagione agonistica.

Ricordiamo che prima di firmare con Audi nel 2014 e di essere nominato alla guida di Lamborghini nel 2016, in sostituzione di Stephan Winkelmann, Domenicali è stato anche alla guida del team di F1 della Ferrari. Nato a Imola nel 1965, Domenicali si è laureato all’Università di Bologna nel 1991 e, poco dopo, è entrato in Ferrari nel dipartimento di finanza.

Domenicali era a capo della Ferrari quando hanno vinto il loro ultimo campionato costruttori nel 2008, ma 6 anni dopo ha lasciato la squadra italiana per andare a dirigere la Lamborghini.

La casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese con lui ha visto aumentare le immatricolazioni e ha lanciato il primo SUV nella storia del marchio: Lamborghini Urus. Questo modello ha ottenuto un grande successo commerciale.

Ricordiamo infine che per il ruolo di CEO della Formula 1 in passato si era parlato anche dell’attuale Team Principal della Mercedes, Toto Wolff. La Ferrari però si sarebbe opposta alla sua nomina.