Sondaggi politici: tonfo Meloni, vola il PD ma il centrodestra vince le elezioni

Alessandro Cipolla

30 Novembre 2021 - 12:36

condividi

L’ultimo sondaggio politico di Swg vede in crescita PD, Lega e Forza Italia: nonostante il calo di Giorgia Meloni il centrodestra vincerebbe le elezioni ma Silvio Berlusconi sarebbe indispensabile.

Sondaggi politici: tonfo Meloni, vola il PD ma il centrodestra vince le elezioni

Guardando l’ultimo sondaggio politico di Swg, diramato in data 29 novembre dal Tg La7, si comprende meglio la recente uscita di Enrico Letta: “Il problema è costruire qualcosa che sia vincente rispetto a quel 40% rappresentato da Meloni e Salvini che, se non succede nulla, guiderà l’Italia nel 2023. Il mio ruolo è far da collante, da perno per la costruzione di questo qualcosa, non prendere l’uno per cento in più dei precedenti segretari".

Con l’attuale legge elettorale, il Rosatellum che salvo accelerazioni di fine legislatura sarà il sistema di voto anche alle prossime elezioni, per ottenere una maggioranza parlamentare un partito o una coalizione deve prendere almeno il 40% nella parte proporzionale e, in quella maggioritaria, vincere come minimo nel 60% dei seggi uninominali.

Stando al sondaggio, il fronte sovranista formato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni da solo sarebbe sotto il 40%. Con l’aggiunta di Forza Italia però la bilancia penderebbe decisamente in favore del centrodestra.

Ecco perché Enrico Letta, visto il calo del Movimento 5 Stelle nei sondaggi, ha rilanciato l’idea di un campo largo che vada oltre l’alleanza con Giuseppe Conte: non sarà facile però convincere grillini e centristi a correre tutti insieme alle prossime elezioni.

Sondaggi politici: vola il PD, male Meloni

A differenza di qualche settimana fa quando tutte le attenzioni nei sondaggi politici erano rivolte alla sfida tra Lega e Fratelli d’Italia per la palma di primo partito del Paese, dopo l’ottimo risultato alle recenti elezioni amministrative adesso sarebbe il PD a guardare di nuovo tutti dall’alto verso il basso.

Sondaggio Swg 29 novembre Sondaggio Swg 29 novembre Prima parte

Fonte Tg La7

Nonostante il vistoso calo rispetto alla scorsa settimana, Giorgia Meloni sarebbe sempre davanti a Matteo Salvini: un dettaglio non di poco visto che il leader del partito più votato nel centrodestra diventerebbe poi automaticamente il Presidente del Consiglio designato.

Senza Forza Italia il fronte sovranista stando al sondaggio non sembrerebbe avere però la forza di andare oltre il 40%, senza contare che una separazione da Silvio Berlusconi significherebbe anche fare a meno della potenza mediatica del leader azzurro.

Sondaggio Swg 29 novembre Sondaggio Swg 29 novembre Seconda parte

Fonte Tg La7

Sul fronte opposto anche i giallorossi senza l’aiuto dei centristi non riuscirebbero a ottenere una vittoria elettorale. Da qui la volontà di Enrico Letta di allargare il perimetro di questa sorta di Ulivo 2.0.

I centristi guardando il sondaggio potrebbero però essere tentati di costruire una sorta di terzo polo moderato, che potrebbe andare ben oltre la doppia cifra condannando sia i sovranisti sia l’alleanza giallorossa al pareggio elettorale: a quel punto un nuovo governo di larghe intese, magari guidato ancora da Mario Draghi se non dovesse essere eletto Presidente della Repubblica, sarebbe inevitabile.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it