Sondaggi politici: Lega e M5S in calo, i voti vanno tutti a Giorgia Meloni

Alessandro Cipolla

25/05/2021

25/05/2021 - 10:42

condividi

Stando ai sondaggi politici effettuati da Swg, nell’ultimo mese Giorgia Meloni avrebbe guadagnato quasi due punti percentuali: consensi questi che arriverebbero da Lega e Movimento 5 Stelle, mentre il PD starebbe recuperando voti da Carlo Calenda e Matteo Renzi.

Sondaggi politici: Lega e M5S in calo, i voti vanno tutti a Giorgia Meloni

Sorridono a Giorgia Meloni i sondaggi politici realizzati da Swg per conto del Tg La7, con Fratelli d’Italia che nell’ultimo mese avrebbe guadagnato quasi due punti percentuali per quanto riguarda le intenzioni di voto.

Una crescita che sarebbe avvenuta a discapito non solo della Lega, ma anche di un Movimento 5 Stelle che, in attesa dell’ufficializzazione della leadership di Giuseppe Conte, starebbe dando dei chiari segnali di una involuzione che appare quasi irreversibile.

Nel mese di maggio stando ai sondaggi, segno positivo anche il Partito Democratico che lentamente starebbe provando a riassorbire quanto perso negli ultimi tempi a causa della doppia scissione da parte prima di Carlo Calenda e poi di Matteo Renzi.

Uno scenario politico questo dipinto da Swg che si starebbe riflettendo nella delicata partita delle elezioni amministrative di ottobre, con Fratelli d’Italia che si starebbe opponendo a diversi candidati ipotizzati dal duo Lega-Forza Italia, mentre nonostante le buone intenzioni della vigilia il PD e il Movimento 5 Stelle probabilmente correranno insieme solo a Napoli.

Sondaggi politici: vola Giorgia Meloni

Negli ultimi tempi molto si è parlato di un forte dualismo tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini, visto che entrambi i leader ambiscono ad assumere la leadership del centrodestra dopo il declino di Forza Italia.

Vedendo come è cambiata la situazione nell’ultimo sondaggio politico effettuato da Swg in data 24 maggio rispetto a quello pubblicato lo scorso 26 aprile, appare lampante come Fratelli d’Italia starebbe togliendo voti soprattutto al Movimento 5 Stelle.

Partito26 aprile24 maggioVariazione
Lega 21,8% 21,3% -0,5%
PD 19,1% 19,5% +0,4%
FdI 17,6% 19,5% +1,9%
M5S 17,4% 16,5% -0,9%
FI 6,8% 6,9% +0,1%
Azione 3,6% 3,3% -0,3%
SI 3,1% 2,7% -0,4%
+E 1,7% 2,0% +0,3%
Art1 1,6% 1,9% +0,3%
Verdi 2,0% 1,8% -0,2%
IV 1,9% 1,8% -0,1%

Dati Swg

Del resto l’elettorato pentastellato è per antonomasia variegato, con la scelta di sostenere il governo Draghi che così potrebbe aver deluso l’ala più ostile a Bruxelles dei grillini oltre a quella del Carroccio.

L’altro partito che si sarebbe migliorato maggiormente nei sondaggi pubblicati nell’ultimo mese sarebbe il PD, ora più vicino alla Lega. Rispetto al corso di Nicola Zingaretti, la nuova segreteria di Enrico Letta sembrerebbe essere capace di intercettare maggiormente i voti del fronte moderato.

Dopo un periodo di crescita costante, sarebbe infatti in calo Carlo Calenda, mentre per Matteo Renzi ormai anche solo il raggiungere la soglia di sbarramento del 3% parrebbe essere un’impresa molto complicata.

Iscriviti a Money.it