Serie A, best 11: la migliore formazione per valori di mercato (e per rendimento)

Serie A, campionato 2019-2020: quali sono i calciatori dal valore di mercato più alto capaci di garantire il miglior rendimento? Ecco la nostra best 11.

Serie A, best 11: la migliore formazione per valori di mercato (e per rendimento)

Serie A 2019-2020, siamo al giro di boa; oggi ha inizio la prima giornata di ritorno con Inter e Lazio pronte a continuare la rincorsa sulla Juventus campione d’inverno.

Con la fine del girone d’andata è tempo di stilare i primi bilanci su quanto accaduto in questi primi mesi. Ci sono giocatori che hanno rispettato le attese facendo le fortune delle squadre che li hanno in rosa, altri da cui invece si aspettava qualcosa in più.

Basti pensare a Rabiot e Ramsey nella Juventus, o anche a Piatek nel Milan e Godin nell’Inter. Giocatori che in pochi mesi hanno perso una parte del loro valore di mercato (almeno secondo quanto certificato da Transfermarkt).

A proposito di valore di mercato abbiamo pensato di stilare la formazione migliore di questa prima parte della serie A partendo proprio da questo presupposto; un best 11 con i calciatori che - per rendimento e per valore di mercato - meriterebbero di giocare in un dream team del nostro campionato.

Serie A: come è stata scelta la migliore formazione

Per mettere in campo la migliore formazione di questa prima parte del campionato di Serie A abbiamo scelto di tener conto di due diversi parametri: il valore di mercato (preso da Transfermarkt) e il rendimento (secondo i voti dati da Fantacalcio.it).

Nel dettaglio, a seconda della fascia di rendimento (media fantavoto, nel quale si tiene conto anche di gol e assist) in cui si trova il calciatore abbiamo assegnato un certo valore economico da aggiungere a quello dato da Transfermarkt, ossia:

  • da 6 a 6,5: +5 milioni di euro;
  • da 6,5 a 7,0: +10 milioni di euro
  • da 7,0 a 7,5: + 15 milioni di euro;
  • da 7,5 a 8,00: + 20 milioni di euro;
  • oltre 8,00: + 30 milioni di euro;

Il voto aggiuntivo è stato dato solo ai calciatori che in questa prima fase di campionato hanno giocato almeno 10 partite. Il modulo scelto per la nostra formazione tipo, per valori economici e non solo, del campionato di Serie A è il 4-2-3-1.

Serie A: la miglior formazione per valore di mercato

Se avessimo tenuto conto solamente del valore di mercato dei calciatori, mettendo quindi da parte il rendimento della prima parte della stagione, avremmo avuto una top 11 formata da:

  • Gigi Donnarumma, Milan (portiere): 55 milioni di euro;
  • De Ligt (Juventus) e Koulibaly (Napoli) come coppia di difensori centrali, entrambi con un valore di mercato di 75 milioni di euro;
  • la coppia brasiliana della Juventus, formata da Danilo e Alex Sandro come terzini, per un valore di mercato rispettivamente di 20 e 50 milioni di euro;
  • Pjanic (Juventus) e Milinkovic Savic (Lazio) a centrocampo: valore di mercato di 70 milioni per entrambi;
  • il tridente in appoggio alla prima punta formato da Cristiano Ronaldo, che nonostante l’età mantiene un valore di mercato di 75 milioni, Paulo Dybala (calciatore della Serie A di più valore, pari a 85 milioni di euro), e Federico Chiesa della Fiorentina (60 milioni di euro);
  • il ruolo della prima punta spetterebbe a Lautaro Martinez dell’Inter, con un valore di mercato di 80 milioni (ma con una clausola rescissoria che supera i 100 milioni).

Questa best 11 verrà confermata anche se oltre al valore di mercato si considera il rendimento? Scopriamolo.

Serie A: la formazione migliore secondo il rendimento e il valore economico

Se tenessimo conto del rendimento dovremmo assegnare altri 10 milioni di euro al valore di mercato del portiere del Torino Sirigu, l’unico che (tra quelli che hanno giocato almeno 10 partite) riesce a superare la media del 6,5 (per i portieri abbiamo tenuto conto della media voto, in quanto il fantavoto era troppo penalizzante).

Nonostante ciò il portiere dal maggior valore resta G. Donnarumma (secondo Transfermarkt l’estremo difensore del Torino ha un valore di mercato di 8 milioni di euro), al quale vanno attribuiti altri 5 milioni grazie alla media voto del 6,28.

Tra i difensori guadagna un valore di mercato di 20 milioni di euro il terzino sinistro dell’Atalanta, il tedesco Robin Gosens. Aggiungendo i 18 milioni di valore secondo Transfermarkt, non riesce però a superare Alex Sandro al quale vanno aggiunti altri 5 milioni per merito di una fantamedia del 6,03.

Con 60 milioni di euro, quindi, Alex Sandro resta il titolare della fascia sinistra. A destra però Danilo (a cui non viene aggiunto alcun valore visto che non ha raggiunto le 10 partite giocate) è costretto a lasciare il posto da titolare: a dargli il cambio è il terzino destro dell’Atalanta Timothy Castagne, anche lui con un valore di mercato di 20 milioni a cui però si aggiunge una fantamedia del 6,29 (e quindi 5 milioni di euro in più).

Nessun difensore centrale - la miglior fantamedia è quella di Bonucci (6,87) che però ha un valore di mercato di appena 25 milioni di euro - riesce a superare il duo formato da De Ligt (5,96) e Koulibaly (5,39) che nonostante il rendimento poco brillante mantengono comunque un valore di mercato superiore a quello degli altri colleghi del ruolo.

Anche la coppia di centrocampisti centrali non varia: Milinkovic Savic e Pjanic, infatti, guadagnano altri 10 milioni di valore grazie alla loro media fantavoto.

Per il ruolo di trequartista di appoggio alla prima punta Paulo Dybala è inamovibile, grazie ad una fantamedia del 7,69 che lo fa balzare ad un valore di mercato di 100 milioni di euro.

A sinistra nessuno riesce a scalzare Cristiano Ronaldo, il quale ha una media fantavoto addirittura rasente il 10 (9,25).

A destra Federico Chiesa guadagna 5 milioni di euro grazie ad una fantamedia del 6,33 (nonostante la stagione non particolarmente brillante) e sale quindi ad un valore di mercato di 65 milioni. Nessuno riesce a superarlo, neppure la sorpresa di questa stagione: Dejan Kulusevski, che con una media fantavoto del 7,39 (+ 15 milioni) e un valore di mercato pari a 25, arriva a 40 milioni di euro di valore (quanto speso dalla Juventus per acquistarlo dall’Atalanta).

E arriviamo al ruolo della prima punta, con Lautaro Martinez che con una media dell’8,0 sale a 100 milioni di valore. Non abbastanza, però, per permettergli di mantenere la titolarità in questa speciale formazione, in quanto deve cedere il passo al suo compagno di squadra Romelu Lukaku che grazie ad una fantamedia dell’8,39 e un valore di mercato di 75 milioni, sale a 105 milioni.

Niente da fare per il capocannoniere del nostro campionato, Ciro Immobile, che nonostante i 20 gol si ferma ad un valore di mercato complessivo di 70 milioni di euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Calcio

Argomenti:

Calcio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.