Scuola, studenti in piazza e Azzolina chiede di rientrare: “È sicura”

Teresa Maddonni

25/01/2021

13/07/2021 - 14:53

condividi

La scuola è sicura per Azzolina, anche fuori, e invita gli studenti, oggi in piazza in 23 città italiane, a rientrare in classe anche in vista della Maturità 2021. L’esame di Stato sarà serio.

Scuola, studenti in piazza e Azzolina chiede di rientrare: “È sicura”

Scuola: gli studenti scendono in piazza in 23 città italiane per il rientro in sicurezza proprio oggi che le superiori riprendono in presenza in altre quattro regioni italiane.

Gli studenti sono in protesta da settimane perché vogliono maggiore sicurezza dentro e fuori la scuola e torna dunque la questione dei trasporti.

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha tuttavia assicurato, ospite questa mattina ad Agorà su Rai3, che le condizioni per rientrare in sicurezza ci sono, anche fuori.

A organizzare le manifestazioni della giornata di oggi 25 gennaio in 23 città italiane è Priorità alla Scuola insieme a COBAS Scuola, con un presidio previsto alle ore 16 davanti alla sede del ministero dell’Istruzione a viale Trastevere a Roma. Intanto la ministra Azzolina assicura che la Maturità 2021 sarà seria.

Scuola, studenti in piazza: ecco perché

Gli studenti delle superiori oggi dovrebbero rientrare a scuola in Liguria, Umbria, Marche e Puglia come anche in Lombardia con il passaggio a zona arancione, ma molti sono in piazza per chiedere, come avviene da settimane, maggiori garanzie.

Oggi Priorità alla Scuola, insieme a COBAS Scuola, organizza presidi e manifestazioni in 23 città italiane, e anche davanti al Miur, per chiedere classi meno numerose, ma anche maggiore sicurezza sui trasporti per il rientro in presenza. Non solo si chiedono anche screening costanti in tutte le scuole superiori, accesso rapido ai tamponi. La ministra Azzolina, ospite ad Agorà questa mattina su Rai3, ha assicurato che le condizioni per rientrare in presenza ci sono:

“Noi e i ragazzi stiamo dalla stessa parte, loro vogliono rientrare in sicurezza e gli adulti devono fare di tutto per stare dalla loro parte. Ci sono le condizioni anche fuori per tornare in classe, invito tutti i miei studenti a rientrare. Tutti stanno facendo sacrifici. Bisogna lavorare tutti insieme per il futuro del Paese.”

Intanto le città coinvolte nelle manifestazioni di oggi sono:

Firenze, Milano, Roma, Bologna, Genova, Napoli, Cremona, Prato, Bari, Massa Carrara, Salerno, Modena, Reggio Emilia, La Spezia, Pisa, Trieste, Mantova, Catania, Siracusa, Ancona, Vicenza, Padova, Venezia.

Azzolina sulla Maturità 2021: ecco come sarà

La ministra Azzolina non ha parlato nell’intervista solo di scuola in merito alle manifestazioni degli studenti che da settimane si stanno verificando lungo lo Stivale, ma anche di Maturità 2021, su come sarà e sul recupero degli apprendimenti ritornando sulla questione dei già annunciati ristori formativi.

Intanto Azzolina ha assicurato che la Maturità 2021 sarà seria:

“Per la Maturità 2021 daremo una risposta agli studenti a breve. Stiamo ascoltando tutti dalle famiglie ai sindacati agli studenti. Loro vogliono un esame serio ma come quello dello scorso anno.”

E ha aggiunto sul recupero degli apprendimenti e sull’eventualità di lezioni in estate visto il ritardo di alcune regioni:

“I recuperi si stanno già facendo e se ne faranno ancora di più. Solo adesso bisogna recuperare e si può ancora fare. Ho chiesto altri soldi per i ristori formativi, e dare sostegno alle famiglie e al personale scolastico. Sul calendario si è aperta una riflessione.”

Azzolina ha lasciato anche un commento sulla crisi di governo e la tenuta dello stesso, affermando che è necessaria la stabilità e un rafforzamento della maggioranza per non perdere l’occasione unica del Recovery Fund, importante anche per la scuola.

Argomenti

# Scuola
# MIUR

Iscriviti a Money.it