Reddito di cittadinanza: in arrivo la ricarica di aprile. Ecco a chi spetta

Teresa Maddonni

13 Aprile 2021 - 14:16

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Reddito di cittadinanza: la ricarica di aprile 2021 è in arrivo, ma solo per alcune categorie di beneficiari. C’è chi infatti deve ancora attendere. Vediamo quando arriva e come controllare la data di accredito.

Reddito di cittadinanza: in arrivo la ricarica di aprile. Ecco a chi spetta

Reddito di cittadinanza: la ricarica di aprile 2021 è in arrivo, ma non per tutti dal momento che solo alcuni beneficiari riceveranno il pagamento con accredito sulla carta RdC entro il 15 del mese ovvero entro giovedì.

Il reddito di cittadinanza lo ricordiamo viene pagato sempre in via ordinaria il 27 del mese, ma c’è chi lo riceve in anticipo, vale a dire quei beneficiari che rientrano in determinate categorie come illustreremo di seguito.

Recentemente sono state introdotte delle novità per il reddito di cittadinanza e che riguardano la possibilità di sospensione per i beneficiario che trova lavoro. A prevederlo il decreto Sostegni che ha anche destinato 1 miliardo di risorse aggiuntive al beneficio. Ricordiamo inoltre che il reddito di cittadinanza per le famiglie in difficoltà nei prossimi mesi verrà affiancato dal REM.

Vediamo nel dettaglio per chi arriva a giorni il pagamento del reddito di cittadinanza di aprile 2021 e come controllare in autonomia.

Reddito di cittadinanza: ecco per chi è in arrivo la ricarica di aprile

Il reddito di cittadinanza è in arrivo con la prima ricarica di aprile per alcune categorie di beneficiari. Il pagamento del reddito di cittadinanza del mese corrente arriva in anticipo, vale a dire entro giovedì 15, giorno più giorno meno, nel dettaglio:

  • per coloro che hanno presentato la nuova domanda per ottenere il reddito di cittadinanza nel mese di marzo 2021 e che sia stata accettata da INPS;
  • per coloro che hanno chiesto il rinnovo a INPS a marzo 2021 perché hanno terminato le prime 18 mensilità del reddito di cittadinanza a febbraio e che potrebbero così riceverlo ad aprile, a parità di requisiti, dopo il mese di sospensione previsto dal decreto n.4/2019 convertito nella legge n.26/2019.

A ricevere la ricarica del reddito di cittadinanza entro il 15 del mese corrente potrebbero anche essere coloro che hanno rinnovato l’ISEE in ritardo dopo la scadenza prevista del 31 gennaio, e che non avendo provveduto a febbraio lo abbiano fatto addirittura a marzo.

Costoro dovrebbero recuperare le mensilità sospese entro la metà del mese come accaduto a marzo e ricevere la ricarica ordinaria il 27.

Per informazioni dettagliate sulla propria specifica situazione in merito al pagamento del reddito di cittadinanza e la ricarica di aprile con il recupero delle somme sospese consigliamo di contattare la sede INPS territorialmente competente.

Reddito di cittadinanza: come controllare quando arriva

Per il reddito di cittadinanza è possibile tuttavia controllare in autonomia la data della ricarica di aprile 2021 e sapere quindi quando verrà disposto il pagamento da Poste Italiane.

I beneficiari possono procedere in autonomia entrando nell’area riservata dedicata al reddito di cittadinanza sul sito di INPS e accedendo con SPID, CIE o CNS. Dal 1° ottobre non rilascia più nuovi PIN.

Per il reddito di cittadinanza si possono controllare nel dettaglio tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Tra le prime due fasi passano solitamente due giorni, mentre l’invio delle disposizioni a Poste Italiane per il pagamento e il pagamento stesso avvengono tendenzialmente nella stessa data stabilita.

Ricordiamo infatti che deve essere INPS a inviare - verificati i requisiti per la ricarica della metà del mese di aprile riferiti alle nuove domande o ai rinnovi - le disposizioni di pagamento a Poste Italiane che procede con la ricarica sulla carta del reddito di cittadinanza rilasciata dalla stessa.

Iscriviti alla newsletter